Il nuovo libro di Cinzia Montagna, giornalista e storica, e prima pubblicazione del Circolo Culturale "I Marchesi del Monferrato"

Dov’erano finite le nove donne che Cinzia Montagna ha riunito nel suo nuovo libro? Erano fuori dalla storia, in vita, in morte, isolate, incomprese, a volte davvero pericolose, come l’untrice di San Giorgio Monferrato, a volte semplicemente ingombranti per ciò che rappresentavano.
Cinzia Montagna-ok.jpgCinzia Montagna - foto di Massimiliano SerraNon a caso s’intitola “Donne fuori dalla Storia” il libro di Cinzia, giornalista con formazione storica, che da anni collabora con Club di Papillon nell’organizzazione e nella comunicazione di Golosaria tra i castelli del Monferrato, la rassegna di cultura e gusto programmata l’11 e il 12 settembre nell’edizione 2021.

Il libro è anche la prima pubblicazione del Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato” dopo la prematura scomparsa nel 2018 del suo fondatore, l’amico Roberto Maestri, che ha sempre fornito un importante supporto alla Golosaria monferrina con i suoi contributi storici. Ora il Circolo è presieduto da Emiliana Conti.

Sottotitolo del libro è “Voci di un Monferrato da scoprire”, in linea con l’immagine di copertina: un particolare della scultura “Circe” di Laura De Santi, artista pisana, rielaborata dalla creativa astigiana Silvia Perosino.
Le donne alle quali Cinzia ha dato di nuovo voce, rompendo il silenzio della Storia, vissero in secoli diversi, dal ‘200 all’inizio del ‘700. Una fu una donna celebre, la regina Cristina di Svezia, stravagante e ambigua, ma tutte le altre sono meno note o addirittura sconosciute, come Sicheta, figlia di mercanti astigiani diventata erede del castello di Vignale e costretta a cedere l’eredità al marito. 

Fra le figure narrate nei nove racconti storici compare anche Bettina, in realtà personaggio d’invenzione protagonista di un poema composto nell’ ‘800, donna simbolo della ribellione allo ius primae noctis e di una vicenda che, fra realtà e fantasia, portò alla fondazione di Nizza Monferrato. C’è poi Astesana, badessa nel ‘200 del convento di Santa Maria di Bano fra i boschi del Monte Colma, a Tagliolo Monferrato; ci sono la mamma di Cristoforo Colombo, Marietta di Ceva sposa del conte di Cuccaro, e la questione delle vere origini dello scopritore del Nuovo Mondo; ci sono Camilla Faà, alla quale Cinzia ha già dedicato due libri, le streghe di Levone e l’amante dell’ultimo Duca di Mantova e di Monferrato.

Il tutto è raccontato descrivendo situazioni verosimili, ma con corredo di un vasto apparato di note e bibliografico tale da consentire approfondimenti e da fornire spiegazioni e inquadramenti storiografici. 

La prima presentazione del libro sarà sabato 3 luglio, alle ore 17, nel castello di San Giorgio Monferrato (AL). Nell’occasione, sarà presente anche la scultrice Laura De Santi con “Circe” e alcune altre sculture, in esposizione al castello anche domenica 4 luglio.
festival.jpgDONNE FUORI DALLA STORIA
Voci di un Monferrato da scoprire
Autrice: Cinzia Montagna
Prezzo: euro 17
Vendita: nelle librerie e su Amazon
Oppure contattando il Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato” tel. 3404895669 - info@marchesimonferrato.com