Duro colpo per il proverbiale sciovinismo francese. Già, perché secondo Pierre Emmanuele Taittinger, presidente della nota maison di Champagne, Francois Hollande avrebbe bandito dall'Eliseo lo Champagne. Almeno nelle cerimonie ufficiali. Il motivo? È vino da ricchi. Il divieto è arrivato durante una visita della cancelliera tedesca Angela Merkel.

E cosa berranno all'Eliseo adesso? "Sidro, Prosecco, Asti? - commenta Paolo Massobrio - Se anche la grandeur francese abiura i suoi simboli, siamo arrivati veramente al sidro (cioè alla frutta). Ma cosa significa questo messaggio? Vergognatevi in tutto il mondo di bere lo Champagne perché è roba da ricchi? A quando il divieto di produrlo? Dom Perignon questa notte, si rigirerà più d'una volta nella tomba, mentre ai vigneron dello Champagne, c'è da giurarci, gireranno le balle".

Unica consolazione: non è Francois Hollande il primo presidente a far cattiva pubblicità alle bollicine d'oltralpe: Jacques Chirac, infatti, preferiva la birra, mentre Nicolas Sarkozy era astemio (e addirittura, in fatto di donne, ha preferito un'italiana...).