Questa settimana nel suo articolo sulla Stampa Paolo Massobrio ci racconta della cantina e del vino Ventitréfilari

Questa settimana nell'articolo pubblicato su La Stampa, Massobrio è in Irpinia, a Montefredane (Av), per conoscere la cantina Ventitréfilari.

Qui il numero 23 è ricorrente: è il nome dell'azienda e dell'unico vino prodotto, è l’anno di nascita (1923) del nonno di quattro ragazzi ai quali ha lasciato in eredità una vigna, che è composta – manco a dirlo – da ventitré filari.

Tutti i lavori in vigna sono eseguiti a mano, la vendemmia è effettuata nella prima settimana di ottobre, la vinificazione prevede un riposo sulle fecce fini per circa 9 mesi. A seguire 10 mesi di riposo in bottiglia per un Fiano di Avellino dal bel colore giallo tendente all'oro, che richiama il miele, che poi si ritrova al naso e in bocca.

Dice Paolo Massobrio: «È decisamente elegante con note minerali sottili, che stanno sotto come un vulcano. È perfetto sui crostacei, ma anche come aperitivo. E persino su una carne rossa tenera come il mio scamone. E sul mio taccuino, dopo due assaggi distanziati di due mesi, ho scritto: molto buono!».

Ventitréfilari
via Piante, 43 
Montefredane (Av) 
tel. 0825672482 - 3349331944