«È a rischio l’intera promozione all’estero, stiamo accumulando troppi e gravi ritardi. I nostri concorrenti ringraziano»

A lanciare l’allarme, Giovanni Busi, presidente del consorzio vino Chianti, secondo cui la situazione per le imprese sarebbe ancora indefinita a causa degli slittamenti nei tempi che si stanno registrando a livello ministeriale nella predisposizione degli atti amministrativi per chiarire le opportunità disponibili per aziende e consorzi, alla luce del chiarimento emesso dalla Commissione europea, e per l’avvio alla presentazione dei progetti per la campagna 2018 – 2019 sui fondi Ocm vino relativi alla promozione.

«Ad oggi è stato semplicemente riproposto il decreto di attuazione dell'anno 2017 – ha sottolineato Busi – ma non sono partite le procedure necessarie per presentare i progetti e stiamo registrando gravi ritardi. Non abbiamo più tempo, rischiamo di compromettere seriamente l’attività promozionale autunnale».

In attesa che il Ministero dia un’interpretazione sull’attività promozionale a lungo termine, oltre i 5 anni, in base alle nuove indicazioni europee, sulle quali c'è ancora molta confusione. Brindiamo con un grande vino toscano, il Chianti Classico di Villa Trasqua. Dal colore rosso rubino intenso, ha naso ampio e profondo, con profumi floreali di giaggiolo e viole, note fruttate di prugna, ciliegie, ribes, mirtillo e lamponi, inaspettato, ma elegantissimo sentore tufaceo, fine speziatura con sentori di vaniglia, caffè e liquirizia, gusto caldo, con bella trama tannica, formidabile sapidità e lunghissima persistenza. Questa è la Toscana che vogliamo far conoscere nel mondo!