Tre cugini di Cinisi, recuperando gli scritti di Bruno Ribadi, producono sei birre artigianali ispirate al territorio siciliano

Chi è Bruno Ribadi, che dà il nome a questo birrificio di Cinisi?
È un personaggio dalla storia molto singolare, che vogliamo raccontarvi. Nato a Cinisi, dopo la morte dei genitori agli inizi del '900, viene accolto in un monastero benedettino, dove un monaco belga lo nota e lo sceglie come assistente nella produzione della birra. Dimostra grande curiosità e attitudine per l'arte di fare la birra e, raggiunta la maggiore età, decide di viaggiare per il mondo per scoprire tutti i segreti delle migliori birre. Lo troviamo così a Praga, dove si finge giornalista per intervistare i più famosi maestri birrai e dove conosce il monaco Hubertek Morszynsky, con cui si trasferisce in India per dedicarsi alla meditazione e alla scoperta delle spezie.
Poi è a Londra dove fa l'autista di autobus e collabora con un piccolo birrificio. Qui ritrova il monaco belga conosciuto a Cinisi e con lui va in Belgio, dove viene proclamato "mastro birraio". Così decide di tornare in Sicilia, da dove era partito, per aprire il suo birrificio, ma lo spirito libero che alberga in lui lo porta a rimettersi in viaggio.

Da allora non si hanno più notizie di Bruno, ma ci sono rimaste le sue ricette segrete raccolte in giro per il mondo che, ritrovate dai cugini Biundo di Cinisi, già homebrewer, sono state la spinta che li ha indotti ad aprire il loro birrificio artigianale nel 2016.

Le birre prodotte puntano alla riscoperta del territorio siciliano, grazie all'impiego di ingredienti locali come i grani antichi, l'arancia amara, il mandarino, le carrube e le spezie. Ci sono la Pilsner, una birra chiara e leggera con i grani antichi siciliani Timilia, Russello e Perciasacchi; la Sicilian Pale Ale con bucce di agrumi di Sicilia, bacche di sommacco e pepe rosa; la Bianca, fruttata e fresca, con bucce di mandarino di Ciaculli; la India Pale Ale con foglie di agrumi siciliani che donano un sentore agrumato-erbaceo; la Special Ale con grano Russello, uva passa di Pantelleria e carrube secche, birra dolce di medio corpo e infine la Tripel con grano Biancolilla, fichi secchi e miele siciliano, birra in stile abbazia con sentori di frutta fresca e un retrogusto dolce dato dal miele.
Si possono acquistare sull'e-shop del sito www.brunoribadi.it.
Da conoscere.

Birrificio Bruno Ribadi
contrada San Giovanni
CINISI (PA)
tel. 3280733802