In una terra di vino (e da una grande famiglia del vino) Giovanni Gregoletto decide di dare sfogo alla sua passione per le birre artigianali. Con l’incontro di Elio Poloniato, il cerchio si chiude. Il nome dell’azienda è lo stesso del Comune, dove hanno sede gli impianti, e del piccolo corso d’acqua che dona l’acqua purissima impiegata per realizzare la birra. L’amore per la tradizione brassicola belga è evidente. Dalla Sanavalle, bionda speciale d’abbazia, alla Giana, belgian strong ale dedicata al poeta Valentino Zeichen; fino alla Follinetta, classica bionda semplice e beverina; alla Natalina, birra di Natale e alla novità della Birra Botanica, golden ale caratterizzata da una miscela di luppoli. D’impronta britannica, invece, è la Bramosa Tattoo, Ipa dissetante e beverina. Interessante infine il distillato primo malto Majoris: ottenuto dalla doppia distillazione a bagnomaria in alambicchi di rame da 150 litri, si affina due anni in acciaio prima dell’imbottigliamento. Nello spaccio aziendale c’è lo spazio dedicato alla degustazione e alla vendita (e un piccolo museo dedicato all’uva e al vino).
TELEFONO

043882461
335413692