Il Birrificio 32 Via dei Birrai sostiene la Fondazione Lucia Guderzo Onlus

Non è solo una delle migliori birre italiane e del nostro Golosario. Ma è anche una birra rivolta alla solidarietà con un progetto di lungo corso. Dopo aver presentato in collaborazione con Verallia la prima bottiglia di birra con scritta in braille sul vetro, 32 Via dei Birrai di Pederobba (Tv) presenta il suo progetto benefico a favore della scuola per i bambini ciechi della Fondazione Lucia Guderzo Onlus.

Si tratta di una scuola speciale, che non solo offre un supporto didattico a tutti i bambini ciechi, insegnando a leggere e scrivere in braille, ma soprattutto li aiuta ad imparare come muoversi e orientarsi nell’ottica di renderli più autonomi e indipendenti. L’obiettivo della scuola è quello di permettere poi di continuare il normale percorso di istruzione negli istituti statali senza bisogno di sostegno e con la possibilità di affrontare con tranquillità gli studi pubblici.

32 Via dei Birrai ha deciso di supportare la scuola devolvendo 3 centesimi per ogni bottiglia venduta. Il progetto è attivo dal 1 gennaio 2017 e coinvolge tutta l’offerta birra di 32 Via dei birrai, dalle classiche referenze – Curmi, Audace, Oppale, Nebra, Atra, Admiral, Nectar, Tre+Due – fino alla limited edition Nebra X Anniversary.