A Bergamo, con Oscar Mazzoleni, un'enoteca, bistrot, wine bar e ristorante tra cose buone e vini a bicchiere a go go

Sarà una festa! Saranno ore di pura felicità! Sarà una sosta nel segno del gusto e della gioia di vivere che vi farà dire «Questa sì che è vita!».

Se volete conoscere uno dei campionissimi del GattiMassobrio dirigetevi senza esitazioni verso Bergamo. A pochi minuti dall’autostrada, in città bassa, e senza problemi di parcheggio, la vostra meta, Al Carroponte (via De Amicis 4 – tel. 0352652180). È la creatura di Oscar Mazzoleni, interprete fuoriclasse dell’oste italiano, inteso secondo la nostra declinazione, vale a dire come persona che, al piacere dell’accoglienza e alla personalità straripante, unisce competenza e conoscenze da “maestro” e una intelligenza capace di leggere la realtà. Oscar, che prima di lanciarsi in questa sua avventura ha lavorato in locali tra i migliori del mondo, da vero oste contemporaneo, non è solo simpatia e carisma, ma è anche grande professionista, a partire dal suo essere campione della sommellerie. La sua conoscenza del mondo di Bacco, la prima ragione per cui venire qui, considerato che per gli enofili questo è autentico Paradiso, meta imperdibile.

La selezione di vini, frutto di anni di degustazioni competenti e ricerca appassionata, è da favola. Grazie alla fama conquistata, Al Carroponte dal 2017 è uno dei pochi locali d’eccellenza che la celeberrima maison Krug ha incoronato come Krug Ambassade. In cantina, sia i gioielli dei produttori più famosi, sia autentiche chicche di piccoli vignaioli che sono sue scoperte. Soprattutto, l’opportunità, non solo di stappare bottiglie da mille e una notte, ma anche di assaggiare decine di vini fantastici a bicchiere. Con il servizio al calice, in sintesi, che davvero è come dovrebbe essere ovunque, cioè con l’offerta del meglio, una goduria, insomma.

Ma qui non si “beve bene” e basta. Mazzoleni e Silvia Mazzoni, la sua compagna in questa avventura e nella vita, hanno affidato i fornelli a chef Fabio Lanceni, che affiancato da Edoardo Desimoni, Marco Gandolfi e Habibi Mohamed Abo Salah, ha creato un menu che consente di divertirsi sia chi vuole fare una sosta veloce ma di gusto, soprattutto a pranzo, sia chi invece quando viene qui vuole dimenticarsi dell’orologio. Le proposte? Nell'ampia e luminosa sala ristorante (Al Carroponte è anche enoteca, bistrot e wine bar dove è possibile bere un bicchiere o far tardi la sera con splendidi distillati e cocktail) o nella bella stagione nel dehors, via con caviale incontra la patata, baccalà mantecato o terrina di foie gras.

Quindi tra i primi di bontà irresistibile quel capolavoro goloso che sono i casoncelli bergamaschi del Carroponte, qui in interpretazione magistrale (a dir poco sublimi, se li proverete come propone Oscar, con un bicchiere di Krug!). E ancora il pescato del giorno o il piccione. Per una sosta più rapida, salumi e formaggi o strepitosa degustazione di finger food, con piccole creazioni straghiotte come micro burger di manzo, micro salmonburger, micro foiegrasburger, prawn roll (panino tostato al burro con gamberi in maionese) o LolliPoll (aletta di pollo con scamorza). Semifreddo (pane burro e marmellata) o Bombardino 2018 (bavarese allo zabaione glassa al caramello crema acida limone e caffè) a chiudere.

È una nostra “Corona” radiosissima! Grandi!