A Seregno, dai giovani Simone Galbiati e Lorenzo Fuso, 350 vini di meditata selezione, buoni cocktail, e una piccola cucina che vale

Due giovani in gamba, Simone Galbiati e Lorenzo Fuso. Con una passione comune, il gusto. Il risultato è Padosè (via San Pietro 14 - tel. 0362223346), bella vineria con cucina nel cuore di Seregno.

Il locale, aperto nel maggio scorso, in pochi mesi è già entrato nel cuore dei golosi e dei winelovers, per la formula intelligente che i due titolari hanno scelto. Sulla scorta delle loro precedenti esperienze, che li ha visti acquisire competenze da sommelier e barman, hanno deciso di dare alla bella cittadina lombarda un luogo che sia un po’ la loro casa, dove un cliente è come un amico, con cui si condivide quello che loro amano, vini e distillati. Da qui una cantina con 350 etichette che sono frutto delle loro selezioni competenti e appassionate, dove non mancano chicche che sono le loro scoperte. E poi, la scelta di avere in squadra un team di cucina, con cui ogni giorno è studiato un piccolo, ma goloso, menù quotidiano, in cui son presenti le proposte da abbinare a vini e cocktail.

L’orario di apertura, molto ampio (da metà mattina a dopo pranzo, e da metà pomeriggio a notte fonda), dice della filosofia che ispira Simone e Lorenzo, accoglienza. Detto che qui si può venire per un solo bicchiere, un aperitivo, piuttosto che per un cocktail a fine serata.
Nelle sue belle salette, arredate in modo moderno, a pranzo e a cena potrete gustare un gustoso tagliere di salumi del sommo salumificio Marco d’Oggiono, o la battuta di manzo con tuorlo d’uovo polvere di capperi cipolla caramellata e sale Maldini. Di primo un risotto con broccoli e salsiccia o tagliatelle di castagne con pecorino e guanciale. Secondo? Moscardini in umido su crostone di pane o tortino di topinambur con crema di Taleggio e nocciole tostate.

Cosa ci ha convinto? Che Simone e Lorenzo sono davvero “Pas Dosé”, autentici, appassionati, preparati. E nel loro locale il gusto è protagonista! Faranno strada.