Una proposta originale per abbinare un ortaggio di stagione – la verza – con il pesce, in un unico piatto leggero e saporito

Ingredienti

  • • 300 g di filetti di spigola
    • 1 verza
    • 3 pomodori rossi
    • 1 carota
    • 1 cipolla
    • 1 costa di sedano
    • 1 zucchina
    • 1 uovo
    • 2 cucchiai di pecorino grattugiato
    • un rametto di rosmarino
    • sale, pepe
    • olio EVO

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

15 min

COTTURA

35 min

PREPARAZIONE

Scegliete otto belle foglie di verza scartando quelle più dure esterne e fatele sbollentare per pochi minuti in acqua bollente salata. Quindi scolatele, passatele brevemente sotto l’acqua fredda e fatele asciugare distese sopra un canovaccio pulito. Tagliate a coltello i filetti di spigola tritandoli abbastanza finemente e tenete da parte. Lavate e tritate carota, cipolla, sedano e zucchina quindi mettete il trito in una padella con un filo d’olio, unite il rametto di rosmarino e fate rosolare su fuoco basso per alcuni minuti. Eliminate il rosmarino e aggiungete la polpa della spigola e il pecorino quindi proseguite la cottura per altri 10 minuti circa.

Fate raffreddare il composto, aggiustate di sale e pepe e aggiungete l’uovo, mescolando bene. Distribuite il composto al centro delle foglie di verza ben stese formando dei mucchietti. Raccogliete la verza attorno al composto formando un bel saccottino che legherete in cima con del sottile spago bianco da cucina annodato.

Prendete una teglia, ricopritela di carta forno e ungetela. Sistemate sul fondo della teglia una parte dei pomodori tagliati a dadini, appoggiateci sopra i fagottini quindi distribuite il resto dei dadini di pomodoro negli interstizi. Irrorate il tutto con poco olio, salate leggermente, coprite la teglia con un foglio di alluminio e cuocete in forno a 180°C per 20 minuti scoprendo la teglia solo negli ultimi minuti di cottura per far leggermente dorare.

Al posto della spigola è possibile utilizzare dei filetti di altro pesce come per esempio rombo o orata.