Per assaporare la magia di un prodotto storico, la grappa Nardini, quale luogo migliore della Grapperia sul Ponte, affacciata sul Brenta?

Siamo nel centro di Bassano (Vi), sull’antico e famosissimo ponte nel cuore della cittadina veneta (Ponte Vecchio, 2 – tel. 0424227741). Qui si trova la sede storica della Nardini, la più antica distilleria d’Italia e l’unica originaria di Bassano. Fondata nel 1779 da Bortolo Nardini, regala ancora ai turisti in visita e ai bassanesi la stessa atmosfera del tempo che fu.

Oggi l’azienda conta anche di una moderna distilleria a ciclo discontinuo, di un centro di trasformazione e di un laboratorio di analisi. Questi ultimi collocati all’interno di Bolle, un’opera di architettura tutta a vetri progettata da Massimiliano Fuksas nel 2004 per festeggiare il 225° anniversario dell’azienda e che rievoca nelle sue forme l’alchimia della distillazione.

Veniamo alla grappa, che alla Nardini trae origine da vinacce selezionatissime provenienti dalle zone pedemontane dell’alto Veneto e dal Friuli, che danno vita a un unico blend proposto in diverse declinazioni. È ottenuta grazie a un metodo di distillazione tradizionale, sottovuoto a vapore, con processo di doppia rettifica con filtraggio a freddo. Il prodotto più classico è l’Aquavite di Vinaccia, equilibrata e intensa, accanto alla Riserva invecchiata in botti di rovere di slavonia che arriva a 60 gradi alc., a quella alla ruta molto profumata e piacevolmente amara, a quella intensa alla genziana e a quella con 15 anni di invecchiamento, venduta in una confezione preziosa.

L’azienda di Bassano è conosciuta anche per la produzione di liquori e i distillati come Tagliatella, liquore fruttato e speziato, a base di marasca, arancio ed erbe, dal caratteristico retrogusto di ciliegia; Mistrà con anice stellato; Mandorla a base di grappa con distillato di marasca e mandorla; Acqua di Cedro fresca e agrumata, ideale base per cocktail dissetanti e poi ancora gli aperitivi e gli amari, come il Bitter, il Rabarbaro e il Fernet.

È davvero ampia la teoria dei prodotti firmati Nardini che permettono di conoscere e apprezzare la cultura e la qualità della grappa in Italia e nel mondo. Ma i visitatori di Golosaria troveranno tutti i prodotti Nardini anche a Villa Giusti del Giardino, sabato 4 e domenica 5 giugno. Bisogna esserci!