Oggi su Avvenire Paolo Massobrio mette in evidenza come molti giovani abbiano sviluppato un atteggiamento di "colleganza", su cui può far leva la ripartenza

Questa settimana su Avvenire Paolo Massobrio ha riportato la frase “Il gusto del futuro”, usata dal premier Draghi durante la riunione coi governatori delle Regioni. Dal momento che riguarda lo stupore del prossimo, il gusto del futuro riguarda anche tutti noi, che ce la possiamo fare solo se ci "muoviamo con", ovvero se ci commuoviamo.

In questo periodo – nota Massobrio – molti stanno scoprendo pure “il gusto della colleganza”, che è la capacità di mettersi insieme, che è emersa concretamente nelle iniziative portate avanti da alcuni giovani della Valtellina e a Biella, dove è nato un progetto che si chiama BIellezza, voluto da imprenditori del settore tessile che vogliono rilanciare il territorio, sostenendo le piccole imprese agricole e artigianali che, unite, potrebbero avere un'attrattiva.
Proprio con queste persone Massobrio ha visto realizzarsi il Gusto per il futuro, ma anche emergere quello stupore che dà l'avvio a un percorso di vicinanza e di solidarietà.

Per leggere l'articolo completo clicca qui