Quando le bufale vivono felici (in Puglia)

Ci piace il loro slogan, perché è già un assunto rivoluzionario: “alleviamo solo bufale felici” e forse è questo il segreto dell'eccellente mozzarella.

Mo Bufala (www.mobufala.it; Andria - via Giacomo Ceruti, 94/96 - tel. 0883 555531) è anzitutto un allevamento di 350 bufale (insieme a 40 asini e un migliaio di pecore) allo stato semibrado nei terreni, che un tempo rappresentavano le grande vie d’erba (i tratturi) tra Andria e il Gargano. Da questa base è nato il caseificio, specializzato nelle paste filate fresche. E una su tutte: la mozzarella di bufala.

Pugliese, dicono loro, a rivendicare un’antica familiarità con questo prodotto. Da un migliaio d’anni, quando Federico II faceva trainare i suoi carri dai bufali e soprattutto da quando gli allevatori della masseria La Favorita di Foggia portarono in dono ai Borboni alla Reggia di Caserta quella pasta filata fresca che chiamavano “provola”. Ma al di là dei campanilismi e delle dispute sulle origini della mozzarella di bufala, va riconosciuta a questo campione una suadenza incredibile: profumata, succulenta, della giusta elasticità. È prodotta anche in versione bio e senza lattosio.

Altrettanto eccellenti la burrata, la stracciatella e la ricotta che si possono acquistare tutte nello spaccio aziendale.