Dalla tradizione partenopea, una ricetta povera ideale per portare in tavola il profumo (e i sapori) del mare

Ingredienti

  • 600 g di alici fresche
  • 2 manciate di pangrattato (fatto con mollica di pane casereccio raffermo)
  • 1 manciata di Pecorino grattugiato
  • 3-4 cucchiai colmi di prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaio di origano
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine di oliva
  • pepe nero di mulinello

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

Antipasti

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

15 min

COTTURA

30 min

PREPARAZIONE

Eviscerate le alici, lavatele e togliete la lisca senza eliminare la coda, in modo che i due filetti rimangano uniti e le alici restino aperte a libro.

Lasciatele sgocciolare bene. Scaldate un filo di olio in una padella e fatevi tostare il pangrattato; unite l’aglio tritato, il prezzemolo e mescolate per alcuni istanti. Ritirate dalla fiamma e incorporate il Pecorino grattugiato, l’origano e alcune macinate di pepe.

Ungete di olio una tortiera di 26 cm di diametro e disponetevi sopra le acciughe con la parte della polpa rivolta verso l’alto. Spolverizzatele con il pangrattato preparato, formate un altro strato allo stesso modo e irrorate con un filo di olio in superficie.
 

Cuocete in forno già caldo a 180°C per 20-25 minuti. Appena le acciughe saranno gratinate ritiratele dal forno. Servite calde o fredde.