In onore di Golosaria, la ricetta di uno dei piatti più noti della cucina piemontese, da preparare tutti insieme in famiglia

Ingredienti per 12 persone

  • 700 g di pasta all’uovo per ravioli (vedi ricetta)
  • 100 g circa di farina per infarinare
  • 500 g di spalla di vitello in un solo pezzo
  • 1 fetta di capocollo fresco di maiale di circa 200 g
  • 1/2 petto di pollo
  • 100 g di salsiccia
  • 120 g di spinaci lessati (o scarola)
  • 150 g di verdure a cubetti (cipolla, sedano, carota)
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 mazzetto aromatico (alloro, salvia, timo, rosmarino)
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 3 dl di brodo
  • 3 uova
  • 70 g di grana grattugiato
  • 100 g di burro
  • olio extravergine di oliva
  • sale, pepe, noce moscata

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

primi

ESECUZIONE

difficile

PREPARAZIONE

40 min

COTTURA

80 min

PREPARAZIONE

Fate rosolare la carne di vitellone con i 3/4 delle verdure e degli aromi. Bagnate con il vino bianco, salate, mettete il coperchio e cuocete per almeno un’ora versando poco brodo. Tenete da parte il sugo. Fate rosolare separatamente maiale, pollo e salsiccia. Saltate gli spinaci al burro con uno spicchio d’aglio, uniteli alle carni e passate al tritacarne. Mettete tutto in una ciotola, unite un uovo e due tuorli (tenete da parte gli albumi) e 40 g di Grana, insaporite con sale, pepe e noce moscata poi amalgamate bene.

Stendete circa un quinto della pasta in una sfoglia molto sottile e dividetela a metà sulla spianatoia infarinata. Pennellatene leggermente una con l’albume tenuto da parte e sbattuto (ma fate attenzione a non inumidire troppo la pasta), distribuite sopra tanti mucchietti di carne, coprite con l’altra sfoglia, premete bene intorno al ripieno per fare fuoriuscire l’aria (per evitare che i ravioli si gonfino in cottura) e ritagliate i ravioli quadrati utilizzando la rotella dentata. Procedete allo stesso modo fino a esaurire gli ingredienti.

Cuocete gli agnolotti in abbondante acqua salata in ebollizione in 3-4 tornate e per circa un minuto. Scolateli man mano e depositateli in una larga padella contenente il sugo di arrosto tenuto da parte e fatto legare con il burro rimasto. Guarnite con un ciuffo di rosmarino e servite con il Grana.