• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2565 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Osteria Santa Maria, charme e cucina che valgono il viaggio

Marco Gatti | 12-11-2018

Ad Abbiategrasso, da Alisia Benassi e Mirco Polli, grandi piatti, con risotto e cotoletta da manuale, servizio impeccabile, in un locale curato e romantico 

Erano bravi, quando li abbiamo scoperti, al loro esordio. Ora sono bravissimi. Stiamo parlando di Alisia Benassi e Mirco Polli, titolari di quella Osteria Santa Maria (vicolo Santa Maria 4 - tel. 0294967782) che solo la pigrizia colpevole degli ispettori delle guide, può spiegare perché non abbia già la fama che merita, visto che solo sul GattiMassobrio, da anni, è segnalata. Augurandoci che qualcuno si decida a far loro visita, prima che i due giovani siano diventati anziani, voi date retta a noi. Appena potete, fate sosta in questo locale che è vero gioiello di charme, gusto e simpatia. È ad Abbiategrasso.  

Voi cercate il castello Visconteo, lasciate l’auto, godete della sua bellezza, infilatevi nei vicoli romantici che partono dalla piazza, e sfilando tra chiese e case d’epoca, in pochi minuti eccovi alla meta. Un gioello l’osteria, ospitata in un locale di fine Ottocento, che vi accoglie con due salette calde e romantiche con travi e mattoni a vista, i tavoli apparecchiati con cura, bottiglie che rivelano la passione che qui c’è per il vino in esposizione.

In sala, Alisia, sorridente e professionale, con l'aiuto di mamma Cristina. Mirco è ai fornelli, ed  è un vero talento. Oggi come quando lo scoprimmo, nonostante il successo, - perché se le guide non sono arrivate, i nostri lettori e i golosi sì, qui ci vengono, eccome -  ha ancora la serietà di non fare il fenomeno, di non inseguire le mode, ma di fare una cucina , che, unendo in modo mirabile tradizione e creatività, dopo selezione attenta delle materie prime, realizzata con ottima tecnica, va dritta al cuore.

Per voi sformatino di zucca con fonduta di Taleggio e pan brioche, poi strepitoso risotto (Carnaroli della Riserva San Massimo) con pistilli di zafferano stinco di vitello midollo arrostito e gremolata, quindi formidabile costoletta di vitello alla milanese con chips di patate, o suprema di faraona arrostita con cianfotta di verdure al forno. Formaggi o dessert a chiudere, una sosta che sarà un'emozione!

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus