• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

La maturità della Fugascina

Marco Gatti | 02-08-2019

A Mergozzo, un luogo di grande relax, che merita il viaggio

L’Italia di cui è “goloso” il mondo! L’Italia di cui siamo orgogliosi e che, fieri, raccontiamo con il Golosario e il GolosarioRistoranti-GattiMassobrio! Per chi ci segue, La Fugascina di Mergozzo (Vco), è una gloria del Golosario e di Golosaria, essendo panetteria pasticceria (incastonata tra le viuzze del centro storico del bellissimo borgo antico di Mergozzo) che firma quella Fugascina, biscotto dolce e friabile di straordinaria bontà, frutto di un impasto di burro, zucchero, farina di frumento, uova, marsala, limone e lievito, di forma quadrata e molto grande, che viene poi tagliato in quadretti di piccole dimensioni, che ogni volta che “sbarca” a Golosaria, sbanca.
Lo realizzano Patrizia Baroni e il marito Giordano Pavesi, insieme ad altre leccornie, come la torta di pere, la torta margherita, biscotti e pasticcini, focaccia, pizza e il richiestissimo pane ai 5 cereali.

A questa coppia di fuoriclasse del gusto, però, si deve anche la creazione del Ristorante-Caffetteria La Fugascina – Pane Vino Sorrisi (piazza Vittorio Veneto 8 - tel. 0323800970), locale che come dice l’insegna è sia caffetteria, sia ristorante. E che ristorante, diciamo noi! Nulla a che vedere con il cazzeggio, con quel “fumo” dietro a cui non si svela “nessun arrosto” che, ahinoi, in zona va per la maggiore.

Ospitato in una delle meravigliose costruzioni del 1700, con portico affacciato sul lago, il locale, con le salette interne, l’emozionante cantina, dove è possibile cenare, e il formidabile dehors con vista che spazia senza limiti sul delizioso lago di Mergozzo, è un sogno. Giordano Pavesi, la moglie Patrizia e il socio Carlo Minaci, sono trio istrionico e coinvolgente, che segue sala e servizio, con cuore e gran professionalità. La sorpresa, però, il coup de coeur, è la cucina di Gabriele Pauselli, chef che non fa il fenomeno, ma che ha mano d’oro.

Come dicevamo, niente magheggi inutili o piatti incomprensibili, ma sostanza, gusto, cucina vera. Ammirando un panorama mozzafiato, che da solo vale il viaggio, sarete felici con trota salmonata mango fagiolini e anacardi, poi con gnocchi di patate ossolane gamberi rossi zucchine infuso di finferli e crostacei, o Carnaroli Tenuta Zaccaria persico agrumi e perle di yogurt. Quindi fantastico trancio di luccio perca o cosciotto d’oca alla colatura di alici. Finale con il must e la bandiera del locale, il “Quasi tiramisù alla Fugascina”, con mascarpone del sommo Baruffaldi di Castellazzo Novarese e la mitica Fugascina!

Questa è vita! Questa è la tavola del cuore del GattiMassobrio!

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn