• ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario
  • ilGolosario

Cerca tra 2564 ristoranti, 3165 cantine, 4378 negozi e molto altro

CERCA
RICERCA AVANZATA
RESET
Chiudi Menu

Osteria L'Acquarol: una personale interpretazione della montagna

Emanuela Sanavio | 05-07-2019

In Alto Adige, da Alessandro Bellingeri e sua moglie Perla, un'ottima esperienza culinaria che valorizza territorio e biodiversità

Sono saliti ad Appiano in Alto Adige dalla Val di Fiemme, Alessandro Bellingeri e sua moglie Perla, cuoco di origine cremonese lui e del Messico lei. Hanno dato vita nel centro del paese a un ambiente moderno ma allo stesso tempo caldo, con tavoli ben illuminati e cucina a vista. L’ospite sperimenta qui una personale interpretazione della montagna, traducendola in piatti che si allontanano dalla tradizione senza dimenticare il territorio e la sua biodiversità. È una visione pura, quasi intimista, la sua; sfiora la materia quasi accarezzandola per ricavarne l’anima.

Scegliamo il menu “TE X TE”: 5 corse e ci concediamo un assaggio di formaggi. Intrigante il profumo del mais scaldato: dal Messico il taco con diaframma, maionese di mela e camomilla, introduzione che rappresenta alla perfezione le due anime del locale. Segue un divertente brodo di hucho hucho, salmone del Danubio, uova di trota con la radice di liquirizia da sgranocchiare alla fine.

Il pane caldo e appena sfornato si accompagna a un morbido burro di malga di San Genesio e un ottimo olio extravergine d’oliva.

Si inizia con il carpione tiepido affumicato, acetosella, sedano bianco e crescione, e a seguire l’aromatico percorso su un sentiero di montagna che si sprigiona dalla crema di erbe selvatiche con polvere di caprino e cracker profumato ai fiori servita con una lattuga alpina che emana profumi di malga. Il krapfen con filetto di maiale, cavolo cappuccio e maionese affumicata, perfetto intermezzo tra due proposte vegetali. Ecco infatti gli gnocchi di ortica con lumache, asparagi bianchi e aglio orsino, sapori che schiudono in bocca un’inaspettata delicatezza.

Come secondo il tenero daino al rosa con sedano rapa e sorbo dell’uccellatore. A chiudere in freschezza un rinfrescante sorbetto al timo cedrino.

Sebbene a volte il servizio si faccia un po’ attendere, complessivamente qui si vive un’ottima esperienza.

La carta dei vini, centrata sul territorio, è ben articolata.

Osteria L’Acquarol
Via Plazer 10
Appiano Strada del vino (BZ)
tel. 0471 1652112
info@acquarol.it

Il Gatti Massobrio

DI PAOLO MASSOBRIO

Il Taccuino dei Ristoranti d'Italia 2018

ilGolosario ristoranti

Scarica subito l'APP

TAGS
osteria
CONDIVIDI
Facebook Twitter GooglePlus LinkedIn