Oggi su La Stampa Paolo Massobrio degusta i Lambrusco della cantina Paltrinieri di Sorbara

Oggi su La Stampa Paolo Massobrio presenta l’iniziativa di una coppia di Bomporto di Sorbara, Barbara e Alberto Paltrinieri, che hanno deciso di realizzare una speciale cuvée di Lambrusco di Sorbara in purezza, rifermentato in bottiglia. Sono state prodotte così 758 bottiglie etichettate col nome di "Anastasi" e i Paltrinieri hanno deciso di donare il ricavato della vendita al Banco Alimentare.

Massobrio, proprio nelle ultime settimane, ha degustato quattro loro vini, tutti frutto di uve lambrusco di Sorbara in purezza. Sono il Lambrusco di Sorbara “la Riserva” 2017, fragrante e sapido; il Lambusco di Sorbara “Radice” 2019, fresco, equilibrato e piacevolissimo al palato; il Lambrusco di Sorbara "Leclisse" 2019, il vino top di questa denominazione e il "Grosso", che è un metodo classico di Sorbara, per il quale Massobrio ha queste parole: "Senti il mallo di noce della notte di san Giovanni con cui nel Modenese fanno il nocino. Le noti verdi lo rendono ghiotto dentro a una cremosità piena. È fresco, ricco, profondo con un finale sapido davvero esemplare".
 

Paltrinieri

via Cristo, 49
Sorbara (Modena)
tel. 059902047


per leggere l'articolo completo clicca qui

 

ILGOLOSARIO WINE TOUR 2022

DI MASSOBRIO e GATTI

Guida all'enoturismo italiano

ilGolosario 2023

DI PAOLO MASSOBRIO

Guida alle cose buone d'Italia