Su La Stampa scopriamo i vini di Elisabetta ed Emilio Montesissa di Carpaneto Piacentino

Oggi su La Stampa Paolo Massobrio descrive i vini della cantina Montesissa di Carpaneto Piacentino (loc. Magnano - Case Biasini, 189 - tel. 0523 850158). Qui Elisabetta Montesissa, classe 1972, con il padre Emilio possiedono tre ettari vitati in collina, da cui ricavano vini che non rientrano in alcun disciplinare di produzione. Ecco il bianco “Bonissima”, imbottigliato senza filtrazioni, di colore giallo oro, dal profumo fruttato e sapore fresco, con note di frutti esotici. E poi il “Rio Mora”, un rosso frizzante appena accennato, che Massobrio definisce "un sorso memorabile", ideale per accompagnare una coppa piacentina. E poi il “Rio Fratta”, syrah in purezza, con un bouquet di frutti di sottobosco e una tenue tannicità. Tutte le vinificazioni, sia per il bianco sia per i rossi, prevedono lunghe macerazioni sulle bucce e sempre rifermentazioni spontanee in bottiglia e tutti i vini hanno una loro precisa identità, ben radicata nel territorio, e che richiama il passato. Sono vini da conoscere.