A Spresiano, nel Trevigiano, questa cantina produce tre versioni dell'Asolo Prosecco Superiore Docg

Spresiano è un comune al centro della Marca Travigiana, attraversato dal Piave. Qui sorge Villa Giustiniani-Recanati, villa appartenuta alla nobile famiglia veneziana dei Dolfin, che risale alla fine del XVI secolo. Circondata da un bel parco, dove natura e arte si fondono attorno alla Cappella, alla grotta e al laghetto, spicca per la pulizia ed eleganza delle sue linee seicentesche.

Pulizia ed eleganza si ritrovano pari pari nei tre Prosecco prodotti da questa cantina (piazzetta Giustiniani, 18 – tel. 0422725041), che fa parte del gruppo S.AGRI.V.IT., proprietaria di altre tenute vitivinicole come il Castello di Magione di Umbria e Rocca Bernarda in Friuli. Ma torniamo a Villa Giustiniani. Dai vigneti posti a Giavera del Montello e a Nervesa della Battaglia – 21 gli ettari, di cui 15 impiantati a glera – nascono appunto tre Asolo Prosecco Superiore Docg: il Brut, l'Extra Dry e il Millesimato.

Abbiamo assaggiato i primi due, trovando nell'eleganza di un sorso cremoso il comun denominatore. Il Brut è immediato, di bella armonia già alla vista, con un perlage fine e persistente. Poi al naso, dove la frutta è più agrume che classica mela verde, con sentori di fiori di acacia. In bocca, come detto, è cremoso, con una nota minerale che dà nerbo al sorso. È il Brut perfetto per un aperitivo, o per antipasti a base di verdure. Molto piacevole anche l'Extra Dry, che non eccede nel residuo zuccherino, risultando decisamente equilibrato. I profumi sono quelli tipici del vitigno: frutta croccante, bel floreale. All'assaggio, è ancora cremoso, di buon carattere, elegante dolcezza e più persistente rispetto al Brut. Da stappare come aperitivo, anche di pesce. Le due versioni si trovano in enoteca attorno ai 10 euro.