Per la Ricetta della Sera la pizza in padellino da fare a casa secondo Giuseppe Rizzo

Giuseppe Rizzo, titolare dell’Angolo di Vittuone, ne ha fatta di strada a vedere il bel libro Almanacco della Pizza vol. 1 edito da Molino Quaglia dove lui figura fra i 13 pizzaioli più importanti del nuovo percorso contemporaneo.
giuseppe-rizzo-accademia_pizza.jpgFiglio di ristoratori, contagiato dalla passione dei genitori, fin da giovanissimo ha maturato la scelta di lavorare nel locale di famiglia. La sua intuizione, però, scegliere la strada della distinzione. Per questo, frequentati i corsi all’Università della Pizza a Vighizzolo d’Este, nel suo locale ha deciso di proporre con la farina Petra la “pizza contemporanea”, curando anche che ogni particolare, dal servizio, ai vini e alle birre, piuttosto che all’acqua e ai dolci, tutto, insomma, fosse nel segno della qualità più alta. Risultato: oggi è uno dei massimi interpreti a livello nazionale della pizza contemporanea, appunto, e il suo locale è vera eccellenza (per noi, è la Pizzeria dell’anno de IlGolosarioRistoranti GattiMassobrio) che attira clientela da ogni regione e dall’estero.
giuseppe_rizzo.jpgCon la pizza al padellino che ha pensato per ilGolosario.it vista la presenza di verdure primaverili stappiamo un elegante Bianco Secco Igt di Quintarelli da uve chardonnay, garganega, sauvignon e trebbiano giallo, dalle note di pesca gialla, albicocca e di foglia di pomodoro, e dal gusto fresco e sapido.

Pizza soffice in padellino CON VERDURE PRIMAVERILI

di Giuseppe Rizzo dell’Angolo di Vittuone

Ingredienti
300 g farina Petra 3
700 g farina Petra 9
200 g lievito madre in crema
20 g sale
700 g acqua


Preparazione
Impastare la farina con 550 grammi di acqua. Fare un fermo impasto di 30 minuti. Aggiungere il lievito madre. Riprendere a impastare aggiungendo 150 g di acqua poco alla volta. Dopo qualche minuto aggiungere il sale e terminare quando si raggiunge il punto di pasta desiderato.
Lasciare lievitare a una temperatura di 24 °C circa.
Dopo due ore formare le palline da 300 g circa cad. e lasciare lievitare per altre 2 ore.

Infornare a 130 °C per i primi 13 minuti a vapore, poi portare il forno a 160 °C con modalità a secco per 5 minuti. La focaccia è pronta per essere condita a piacere.