Oggi si celebra nell'evento organizzato dal Gruppo Virtuale dei Cuochi Italiani (GVCI)

Questa sera in tutto il mondo si mangerà un piatto di cucina italiana: quest’anno sarà la pizza. L’appuntamento dell'Idic, International Day of Italian Cuisine, organizzato come di consueto dal Gruppo Virtuale dei Cuochi Italiani (GVCI), sarà dedicato alla pizza. Non ci saranno solo ricette classiche ma anche proposte innovative a dimostrazione di quanto questo piatto possa adattarsi a tempi e latitudini differenti. E non è un azzardo visto che gli italiani non sono gli unici consumatori di pizza. Sono gli americani con 13 chili annui a testa - ricorda la Coldiretti - i principali mangiatori di pizza, seguiti da italiani (7,6 chili), quindi spagnoli (4,3), francesi e tedeschi (4,2), britannici (4), belgi (3,8), portoghesi (3,6) e austriaci con 3,3 chili. Ma non solo: secondo un sondaggio della società Dante Alighieri la parola italiana più diffusa nel mondo è proprio pizza seguita da cappuccino, spaghetti ed espresso.
Soprattutto però celebrare la cucina italiana nel mondo da parte dei cuochi ha un significato forte: l’ammissione di questa specialità storicamente nata dallo street food all’interno del corpus di ricette della ristorazione classica. Non solo in Italia, dove la pizza gourmet è una realtà consolidata, ma in tutto il mondo.