Per la Ricetta della Sera di oggi un classico piatto della domenica in Monferrato in una ghiotta interpretazione di stagione

Il coniglio in Monferrato è il piatto della domenica. E le interpretazioni sono varie per cui ci è venuta nostalgia di Casa Anna, il locale della frazione Quarti di Pontestura (corona radiosa) di Silvia con i genitori Gianni e Anna, già al Bivio di Quinto Vercellese.  

Ed eccoci all’interpretazione con gli asparagi e con alcuni ammennicoli propriamente monferrini, che ciascuno può facilmente reperire per eseguire a casa propria.

E qui l’abbinamento è con il Grignolino d’Asti “vigneto la Gambina” dell’azienda Fratelli Natta di Grazzano Badoglio, anche se il suo Piemonte Chardonnay, vista la preponderanza degli asparagi, non ci starebbe male.

Lombo di coniglio in crosta di nocciole, asparagi violetti e tartufo nero primaverile 

Ingredienti per 4 persone
4 lombi di coniglio
40 g Nocciole Piemonte tritate
24 asparagi violetti
insalata misticanza e pomodori datterini
30 g tartufo nero
burro sale, pepe, olio extravergine di oliva q.b.


Procedimento
Pulire gli asparagi pelando il gambo, scottarli in acqua salata per 2 minuti e raffreddarli. Dividere gli asparagi in due nel senso della lunghezza e rosolarli in una pentola antiaderente. In un pentolino fondere il burro, aggiungere le nocciole e pepare. Riprendere i lombi e cospargerli di burro e nocciole, infornare a 200 °C per circa 20/30 minuti.

Condire la misticanza e i pomodori datterini, metterli al centro del piatto, aggiungere gli asparagi rosolati.