Nel periodo natalizio si riattiva il progetto "Binari senza Tempo": treni anni '30 su storiche tratte ferroviarie alla scoperta di suggestioni turistiche e gastronomiche

Il progetto «Binari senza Tempo» della Fondazione FS italiane si riattiva nel periodo natalizio, offrendo la possibilità di salire a bordo di vagoni risalenti agli anni '30, condotti da locomotive rigorosamente della stessa epoca, e di ripercorrere storiche tratte ferroviarie ricche di suggestioni paesaggistiche e turistiche. A partire, ad esempio, dai treni diretti ai tradizionali Mercatini di Natale sparsi qua e là per la Penisola. 

Domenica 15 dicembre, con partenza da Verona Porta Nuova, si raggiungerà la meta più classica per questo tipo di appuntamenti, ovvero Merano. Dopo la visita alle bancarelle nelle vie del centro storico, consigliamo la sosta da “Pur Sudtirol” (corso Libertà, 35), un mercato dei sapori altoatesini che raccoglie le produzioni di oltre 1.400 masi della provincia: frutta, verdura, sciroppi, confetture, erbe aromatiche, distillati, uova e poi ancora cioccolato, formaggi, salumi, vini e anche prodotti di artigianato e libri. Altra sosta imperdibile, la Salumeria Siebenforcher (via Sotto I Portici, 164), dove trovare speck e salumi affumicati di livello eccellente, e in tema enoico, tappa obbligata sarà invece La Casa del Vino – Meraner Weinhaus (via Roma 76) con la ricca proposta di oltre 2.500 etichette, 500 distillati, e una zona wine bar con decine di vini proposti ogni giorno.

Sempre domenica 15 partirà anche l”'Irpinia Express – Il Treno delle Luci di Natale” (tratta Avellino-Lapio) con un nutrito programma di eventi e visite che culmineranno con il rito delle accensioni delle luci natalizie nello storico borgo irpino. Qui, sarà l'occasione anche per visitare tre cantine top de Il Golosario e degustare i loro Fiano dì Avellino, Aglianico e Greco di Tufo: Tenuta Scuotto (Via Campomarino, 2/3), Colli di Lapio (Via Arianello, 47) e Rocca del Principe (Via Arianiello, 9). 

Assai suggestivo anche il treno storico abruzzese sulla Transiberiana d'Italia, da Sulmona a Roccaraso e Campo di Giove, attraverso il Parco Nazionale della Majella. Mercatini e artigianato locali scandiranno la giornata nei tre luoghi citati. Noi consigliamo a Campo di Giove la sosta al negozio Il Mattarello (via San Matteo, 31) per acquistare la pasta fresca all'uovo della antica tradizione abruzzese, e a Sulmona la grande confetteria di Rapone (piazza XX Settembre, 7/8), Pelino (via Introdacqua, 55) e William De Carlo (via del Lavoro, 25).

La domenica successiva, 22 dicembre, altri territori e altri mercatini in scena. Protagonisti saranno questa volta il Roero con il treno a vapore da Milano Centrale a Motta di Costigliole e la Tuscia con il Viterbo Christmas Village (partenza da Roma Tiburtina).

Per info orari e costi: http://www.fondazionefs.it/content/fondazionefs/it/treni-storici.html