Le 10 mete del cuore del Gatti Massobrio tra ristoranti, trattorie, osterie e pizzerie dove far tappa durante la 51^ edizione di Vinitaly

Vinitaly è sinonimo di vino. Ma anche di gusto italiano. Se per tutti gli appassionati da domenica 9 a mercoledì 12 aprile, dall’inaugurazione alla chiusura, la fiera più importante del mondo sarà occasione di incontrare i più grandi produttori e di assaggiare i migliori vini di ogni regione d’Italia e del resto del pianeta con le giornate che si svolgeranno tra i padiglioni di Veronafiere, alla sera, essere a Verona, sarà l’opportunità per visitare alcune delle decine di trattorie e ristoranti d’eccellenza, che rendono ricco e goloso il panorama della ristorazione della città di Romeo e Giulietta e della provincia.
Qui, 10 mete del cuore del GattiMassobrio, una selezione dei locali della nostra predilezione che include luoghi di alta cucina, ristoranti, trattorie, osterie fino a quelle pizzerie che, proprio in questa terra, grazie alla collaborazione tra pizzaioli geniali, Molino Quaglia e Università della Pizza, ha avviato quel movimento che si riconosce nella proposta della cosiddetta pizza gourmet che, negli ultimi anni, ha rivoluzionato la cultura della celebre specialità nel nostro paese.

1 – Perbellini
È uno dei ristoranti migliori d’Italia, questo locale che Paola Secchi guida con mano sicura e intelligente, proseguendo la storia della grande famiglia Perbellini. Ai fornelli Francesco Baldissarutti, chef di assoluto valore, in sala Fabrizio Franzoi, sommelier fra i più preparati. Elegante l’ambiente, di altissimo livello cucina e vini, di rara bilanciatura i prezzi, che per la qualità proposta risultano assolutamente competitivi. In tavola spaghetti alla chitarra di farina di cicerchie con sgombro, finocchietto e pimento, spalla d’agnello da latte allo spiedo su crema di foie gras, fave e propoli, strepitosa Millefoglie Strachin! Vale il viaggio!
(Perbellini - via Muselle 130 - Isola Rizza - tel. 0457135352 - www.perbellini.com)

2 – Locanda Le 4 Ciacole
Le 4 Ciacole è una sorta di Golosario fatto locale, perché qui c’è un patron, Tiziano, che ha passione extralarge per le cose buone del nostro Paese, come documenta la straordinaria selezione di salumi e formaggi. In un ambiente pieno di charme, con l’entusiasmante selezione di vini scelti da quel fuoriclasse che è Marco Scandogliero, campione dei sommelier, i piatti di chef Rudy che potranno essere bigoli al torchio con alici di Menaica, anatra muta cotta alla brace con mostarda di prugne, gelato al pistacchio di Bronte. Felicità!
(Locanda Le 4 Ciacole - piazza Vittorio Emanuele 10 - Roverchiara - tel. 0442685115 - www.le4ciacole.it)

3 – Degusto
Una nostra scoperta Degusto, che è il sogno realizzato di un giovane e volitivo cuoco, Matteo Grandi, che, con la sua sposa Elena, brava padrona di casa e appassionata sommelier, propone una grandissima cucina, fatta di piatti originali e dal giusto mix di tecnica e gusto. Tra i giovani che rappresenterà i nuovi talenti della cucina italiana a Ristorante d’Autore, dove sarà protagonista mercoledì 12 a pranzo. Ai suoi tavoli, top Uovo degusto, Riso e rane, Astice fumè alla cacciatora, Soufflè. Emozione!
(Degusto - via Camporosolo 9/a - San Bonifacio - tel. 3281824572 - www.ristorantedegusto.it)

4 – I Tigli
Dove la pizza diventa un piatto d’autore! Siete da Simone Padoan, autentico alfiere della pizza gourmet, che su questa eccellenza fatta di impasto, lievitazione e cottura perfetti, ha costruito il suo percorso, rivoluzionario. Nella sala elegante, con la cucina a vista e le vetrate gusterete burrata & crudo... di gambero rosso, trancio di pescato al profumo di tè verde...fior di latte, raperonzoli e cipolla alla soia e zenzero o La Liguria (fior di latte, olive di Taggia, emulsione di pinoli e basilico, scaglie di pecorino). Esperienza unica!
(I Tigli - via Camporosolo 11 - San Bonifacio - tel. 0456102606 - www.pizzeriaitigli.it)

5 – Saporè
Renato Bosco è uno dei maestri della pizza contemporanea e d’autore. Le sue pizze, realizzate con impasti di forme, consistenze e lievitazioni differenti, sono tra le migliori d’Italia, di leggerezza aerea. Nata come pizzeria da asporto, ora ha spazio degustazione dove è un piacere sostare a tutte le ore, con il grande banco bar su cui c’è selezione formidabile di prodotti del Golosario, di vini, Champagne e birre artigianali. Top la doppio crunch di pizza mortadella, e la pizza a metro con pomodoro San Marzano, mozzarella di bufala, basilico pomodoro fresco.
(Saporè - via Ponte, 55/a - San Martino Buon Albergo - tel. 0458781791 - www.saporeverona.it)

6 – Il Desco
Eleganza, classe e una cucina d’autore quella che propongono Elia e Matteo Rizzo, padre e figlio, alla guida di questo grande ristorante di Verona, che vi aspetta all’interno di un bellissimo palazzo rinascimentale, a due passi dalla casa di Giulietta, non distante da Piazza delle Erbe, con un bel dehors e sala con arredi eleganti, grandi specchi e quadri alle pareti, tavoli ben distanziati, mise en place con tovagliato, posate e bicchieri di somma raffinatezza. In menu zuppa di granciporro ceci e quinoa croccante, gnocchi di patate al sugo di piccione crema di parmigiano e menta, scampi e foie gras cipolla agrodolce. Una sosta da ricordare.
(Il Desco - via Dietro San Sebastiano 5/7 - Verona - tel. 045595358 - www.ildesco.com)

7 – La Canonica
Lorenzo Donadel è figlio d’arte – il padre, Onofrio, negli anni Settanta era titolare di un locale di successo – ma qui sta dimostrando di avere talento da vendere, e in questo suo locale, nascosto in un vicolo romantico, nel grazioso dehors, o nella sala, elegante e moderna, manda in tavola piatti a tutta gola come piovra arrostita con stracciatella di bufala olive taggiasche e pomodori secchi, tortello al grano arso ripieno di carbonara al salmone, filetto di rombo in vetro cottura con ragù di verdure e legumi, tiramisù alle fragole limone e menta. Un locale giovane, dove ci si sente a casa.
(La Canonica - vicolo San Matteo 3 - Verona - tel. 0454732625 - www.ristorantelacanonicaverona.it)

8 – Osteria Mondodoro
Nel cuore di Verona questo ristorantino (con dehors, che col bel tempo raddoppia i coperti, arrivando a 50), che è una vera e propria sorpresa. Raccolta, intima, piacevole, famigliare, l’atmosfera che si respira. Impeccabile la regia di Stefano Sganzerla, patron che è veterano della ristorazione e che qui ha deciso di proporre quelli che sono cibi e vini della sua predilezione. Baccalà mantecato con crostoni di pane, insalata di gallina nostrana alla Stefani, risotto all’Amarone, zuppa inglese. La tradizione oggi. (Mondodoro - via Mondo d’Oro 4 - Verona - tel. 0458949290 - www.osteriamondodoroverona.it)

9 – L'Oste scuro
Il miglior ristorante di pesce di Verona è questo scrigno di buon gusto guidato da Simone Lugoboni, chef patron talentuoso e appassionato. Pesce fresco, crostacei, ostriche, tartufi di mare, caviale, è un trionfo. In un ambiente da brasserie parigina, in un palazzo dell’Ottocento, gusterete la straordinaria serie di antipasti crudi e cotti di pesce, spaghettoni con ricci di mare e burrata, baccalà mantecato con crema di patate, fave fresche e alici, semifreddo al pistacchio di Bronte con salsa ai frutti di bosco. “Mare” al top!
(L'Oste scuro - vicolo San Silvestro 10 - Verona - tel. 045592650 - www.ristoranteostescuro.tv)

10 – Hostaria La Vecchia Fontanina
In un palazzo storico del ‘400, il regno di Marco Segattini, chef e titolare di questa “Hostaria” dove si respira felicità. Il personale, sorridente, professionale, veloce, è eccezionale. Nel dehors sulla piazzetta o in una delle tante sale e salette all’interno, in un ambiente caldo e allegro, con legno e colori, con una buona bottiglia bella cantina (con vini a bicchiere), per voi baccalà con la polenta, risotto all’Amarone, bollito misto con la pearà, guancetta brasata all’Amarone. È la Verona vera!
(Hostaria La Vecchia Fontanina - piazzetta Chiavica 5 - Verona - tel. 045591159 - www.ristorantevecchiafontanina.com)