Arriva da Washington la “Dieta degli Economisti”, un sistema di meta-regole che promette di eliminare i chili di troppo

Si chiamano Christopher Payne e Robert Barnett i due (economisti) ex obesi che a Washington hanno messo a punto la "Dieta degli Economisti", un regime alimentare basato su meta-regole mutuate dalle teorie del comportamentista Dan Ariely in grado di far sparire l’adipe accumulato nel nostro corpo.

Il regime alimentare proposto è incentrato sul concetto di “austerità alimentare” e di “mindful eating”, ovvero sull’ essere concentrati al momento dell’assunzione del (poco) cibo concesso. Una modalità che a colpo d’occhio potrebbe spaventare ma che, secondo quanto dimostrato dagli stessi autori, sarebbe in grado di fare miracoli, eliminando nel giusto tempo (e in maniera piuttosto definitiva) tutto il grasso in eccesso. Con qualche piccola ma inderogabile meta-regola da seguire.

• Stabilire nuove abitudini alimentari, come concedersi un solo dolce a settimana o bandire del tutto le bevande zuccherate. Le privazioni sono a discrezione dei singoli, ma le regole devono essere chiare e austere. Ed è necessario pesarsi ogni mattina per evitare di sgarrare.

• Mai sprecare calorie. Anche se si ha fame, aspettare di nutrirsi con cibi che ci appagano.

• Fare due pasti leggeri al giorno e uno solo completo.

• Saltare un pasto se in una particolare giornata si va incontro a una cena fuori o a una festa.

• Tenere il conto delle calorie e creare vere e proprie tabelle di “decrescita”

• Aumentare la propria pazienza

Non è una dieta facile - hanno spiegato Payne e Barnett - I cambiamenti richiedono tempo e se si perde troppo peso in fretta, ciò significa che non si sono radicati i nuovi ritmi alimentari”. (Noi - nonostante i risultati - serbiamo comunque più di una perplessità sui punti proposti ndr)