Marco e Morgan Venara hanno ideato quest'amaro con 21 erbe officinali da assaporare sia freddo sia caldo

Lo assaggi, chiudi gli occhi e vieni trasportato in un paesaggio alpino, in cui troneggia un ghiacciaio imponente. È il ghiacciaio del Lyskamm, una delle vette del massiccio delle Alpi Pennine, che fa parte della catena montuosa del Monte Rosa e che si sviluppa tra la Svizzera e l'Italia, lambendo anche la Valsesia.

Il nome di quest'amaro è quello del ghiacciaio che si vede dall'azienda Herbaline (via dell’Artigianato, 13 - tel. 0161856546) di Rovasenda (Vc) e che è stato scelto dai fratelli Marco e Morgan Venara, eredi di una tradizione erboristica e liquoristica, proprio per la sensazione di freschezza che evoca.

Il Lyskamm è un amaro fresco al palato e complesso al gusto, ottenuto dall'infusione di ventuno tra erbe, frutti, radici, semi e cortecce tipici della tradizione liquoristica italiana. All'assaggio si percepiscono le note alpine del ginepro e della genziana, quelle mediterranee dell’arancio e del rosmarino e poi il coriandolo, lo zenzero mescolati ai profumi della menta e dell’alloro. Nonostante il suo sapore complesso fa solo 19 gradi alcolici; non contiene coloranti, conservanti, aromi artificiali o additivi chimici e può essere gustato sia caldo sia freddo: in inverno si può diluire in acqua calda come digestivo dopo pasto, in estate invece in acqua fredda o ghiaccio come bevanda fresca e dissetante.

Gli ideatori sono i fratelli Venara, che hanno proseguito la strada tracciata dal padre Ugo, che, dopo una lunga esperienza commerciale, nel 1984, decise di aprire un laboratorio nel settore erboristico. Quindi possono vantare una lunga esperienza nell'estrazione e impiego delle erbe officinali e oggi realizzano una vasta gamma di gemmoderivati, tinture madri, estratti, composti in gocce, polveri, tavolette.