Scopriamo come diventare meno energivori, in casa e non solo, a partire dalle prossime festività natalizie

Dalla casa ai regali alle luci dell'albero: quanti e quali sono gli errori che ci fanno sprecare energia? Insieme agli esperti di Evolvere, l'azienda di riferimento nell'ambito della generazione distribuita di energia da fotovoltaico, abbiamo individuato i più comuni. Per augurarvi un Natale che sia anche all'insegna del non spreco, a cominciare dall'energia.

Quest'anno delizieremo tutti con il gratin

Ecco il primo errore: purtroppo l'utilizzo del grill comporta un consumo importante di energia. Meglio preferire altre forme di cottura, magari ai fornelli, utilizzando il più possibile il coperchio.

Controllo sempre la torta perché ho paura che si bruci

Ahi! Erroraccio, per due fondamentali motivi. Il primo squisitamente culinario perché rischiamo si abbassi la temperatura troppo in fretta e la nostra creazione si sgonfi irrimediabilmente (le bacchettate della nonna insegnano!). Poi, aprire e chiudere il forno comporta un inutile spreco di energia. 
risparmio energetico.jpg

Preparo il giorno prima e infilo tutto in frigo

Il ragionamento non fa una grinza, anche perché è giusto godersi un il tempo insieme prima che spadellare. Peccato che anche riempire il frigorifero di alimenti, ancor peggio se caldi, sia un errore energetico importante. Non bisogna esagerare nel riempire, ma distribuire tutto in modo omogeneo e mai cibi caldi. E poi chi l'ha detto che si debbano per forza mangiare dieci portate?

La tombola è per i vecchi, quest'anno puntiamo sulla console

Certo, la tombola sarà anche per vecchi, ma il suo consumo è pari a zero. Avete invece mai pensato a quanto può consumare la vostra console? Si, anche se la usate per vedere la vostra serie tv preferita. Poi, volete mettere l'ebrezza di scoprire chi chiuderà per primo la cartella?

258cb9cd470ab479e15dbf790172f277.jpg

Quest'anno cambio la tv, la lavatrice può aspettare

E invece no. Per risparmiare dobbiamo cercare di sostituire proprio gli elettrodomestici che consumano di più, così da averli della massima classe di efficienza (spoiler: quest'anno sono anche cambiate le etichette. Ecco qui la nuova classificazione). Quindi, se proprio dovete scegliere cosa sostituire, ricordate che sul podio dei più energivori spiccano lavatrice, lavastoviglie e forno. Per la tv, la scusa del risparmio energetico funziona meno.

A casa voglio sentirmi come alle Maldive

Già, ma fuori c'è la nebbia e, in qualche caso, la neve. Non le palme. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità il termometro tra le pareti domestiche dovrebbe oscillare tra i 19 e 21 °C. Stare troppo al caldo fa male all'ambiente e anche a noi. È importante anche impostare dalla caldaia una corretta temperatura dell'acqua calda: meglio non superare la soglia dei 45°C, più che sufficienti per il comfort.

Quest'anno regali A TEMA elettronica: in classe A, naturalmente

Peccato che anche la classe più elevata non vi salverà. Gli esperti chiamano un atteggiamento di questo tipo "effetto rebound": per quanto scegliamo apparecchi a basso consumo, esagerare con le quantità ne vanifica gli effetti. E forse non servono neppure ad aumentare il vostro benessere o la gioia dei più piccoli. (I piacevoli ricordi scatenati dai palloni incastrati sotto le marmitte insegnano).
risparmio energetico2.jpg

L'albero si decora con le luci del nonno, non si discute

La nonna non si offenderà se passate ai LED, che consumano decisamente meno, sono anche meno pericolosI e, come se no bastasse, non attirano gli insetti. Piuttosto conserviamo con amore le statuine del presepe che sono invece a impatto zero.

Queste sono, però, solo alcune delle strategie che possiamo mettere in campo per il risparmio energetico. Oggi infatti possiamo cambiare radicalmente i nostri consumi puntando sulla pompa di calore per riscaldare l'ambiente o sull'induzione per i fornelli, alimentate da un impianto fotovoltaico come soluzione ideale per rispondere al nostro fabbisogno energetico. Attraverso il Superbonus 110% e agli altri bonus energetici, avere un impianto fotovoltaico è ancora più semplice e conveniente. Però sono anche tanti i vantaggi per chi sceglie di aderire a una comunità energetica condividendo i vantaggi di un nuovo modo per produrre e consumare energia. Clicca qui per scoprire come e restare aggiornato su tutte le offerte e le novità legate al fotovoltaico.