Nella stagione del tartufo, un primo piatto dal profumo inconfondibile e dal gusto vellutato che rivisita l'omonima pasta alla norcina.

Ingredienti

  • 350 g di riso Carnaroli, Vialone Nano, Galileo o Roma
  • 1 tartufo nero pregiato

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

Primi

ESECUZIONE

facile

PREPARAZIONE

10 min

COTTURA

20 min

PREPARAZIONE

Tritate lo scalogno e fatelo appassire in un pentolino con un cucchiaio di olio, mantenendolo coperto. Dopo qualche minuto bagnatelo con 3 cucchiai di vino e lasciatelo stufare alcuni minuti. Spazzolate il tartufo sotto un filo di acqua poi sbucciatelo sottilissimo.
 

Raccogliete le bucce in un pentolino e cuocetele in un bicchiere di brodo a fiamma bassissima per una decina di minuti, mantenendo il pentolino coperto. Filtrate il tutto ed eliminate le bucce di tartufo. In un tegame basso e largo scaldate il restante olio e fatevi tostare il riso, mescolandolo per alcuni minuti. Sfumate con il vino bianco rimasto, fatelo evaporare completamente, aggiungete lo scalogno poi versate un paio di mestoli di brodo bollente. Proseguite la cottura versando altro brodo caldo man mano che il riso lo assorbe. Due o tre minuti prima del termine della cottura unite al riso il brodo tartufato e il tartufo tagliato a julienne finissima e corta oppure tritato.

A cottura ultimata mantecate con il burro e il Grana, lasciate riposare per un paio di minuti coperto poi servite.