Un piccolo locale nel cuore dei vicoli genovesi dove assaggiare panini preparati con questo prodotto particolare

Il nome è tutto un programma: Porcapancetta. È un locale street food, dove si può assaggiare uno e un solo tipo di panino. Ingrediente principale, quella porcapancetta che dà il nome all'attività. Ossia, un prodotto a metà strada tra la porchetta e la pancetta, ottenuto da carne di suini emiliani, dopo lenta cottura (sottovuoto e al vapore) e puntigliosa concia.

Ad inventarla, ormai quasi due lustri fa, quel Fabio Fauraz chef del ristorante Il Michelaccio (già recensito su ilGolosario e sul Gatti Massobrio). Lo scorso maggio a Genova, nella bella piazzetta Pollaioli (De Ferrari è a due minuti, così come piazza delle Erbe, centro della movida) è nato il locale monotematico, guidato dal titolare Luca Bertolazzi, che vede al bancone Francesca Contro, moglie di Fauraz.

All'interno, risicato, tanto legno, e un paio di sgabelli per una consumazione in loco (d'altra parte, si tratta pur sempre di street food...). La Porcapancetta viene proposta nei due tipi di concia: classica mediterranea (aglio, rosmarino, sale e pepe) e speziata (paprica, cumino, peperoncino, aglio, cipolla, pepe nero, origano, sale e pepe). Ad affiancarla pochi selezionati ingredienti. Nascono così la Classica con senape, oppure con crema di tartufi e fonduta, o ancora con pomodori secchi; e la Speziata con ketchup o con salsa di peperoni.

Il risultato è una carne succulenta, di grande equilibrio tra parti magre e grasse, aromatizzata con perizia, da gustarsi nella classica rosetta. Prezzi onestissimi (da 3 a 4,5 euro) per una valida pausa pranzo. Ma dal giovedì al sabato, il negozio è aperto fino a tarda sera.

Foto: © Luisa Puccini