Sulle colline pesaresi, i Pinot Nero di Fosso dei Ronchi

Il pinot nero è una tentazione per molti produttori, ma è sui colli pesaresi che questo vitigno trova una gran bella espressione. Da quando i francesi dell’impero napoleonico individuarono sui loro terreni il luogo ideale per farlo crescere.
Su La Stampa di oggi Paolo Massobrio si fa portavoce della storia di una cantina, quella di Fosso dei Ronchi (Pesaro, strada del Boncio, 77/1 - tel. 0721208540), che del pinot nero ha fatto il suo cavallo di battaglia. Oggi, sui colli di Pesaro, Sergio Rossi e Galina Mardari ricavano da tre ettrari di vigna una produzione che tocca le 10mila bottiglie all’anno. Tra gli assaggi più interessanti quello del Colli Pesaresi Focara Pinot Nero Riserva “Costa del Riccio” 2012, provato anche nel campione 2011.

Per leggere integralmente l’articolo clicca su questo link