“Ho dei gusti semplicissimi, mi accontento sempre del meglio". Questo celebre aforisma di Oscar Wilde racchiude la filosofia di Gianluca Molineris, il maestro pasticciere e cake designer che, con la moglie Federica, gestisce il locale che porta il suo cognome nel cuore di Carmagnola (piazza S. Agostino, 14 – tel. 0119713471) dove, a fine agosto, si tiene la più importante sagra del Piemonte, dedicata al peperone.

Tutto è nato dalla propensione innata di Gianluca per l’arte del dolce che lo porta, giovanissimo, a lavorare presso celebri pasticcerie di Cuneo e a frequentare corsi di perfezionamento, come quello da Danilo Freguja seguito insieme con Federica. L’11 ottobre 2003 nasce la pasticceria artigianale Molineris a Carmagnola, ma solo come piccola bottega da asporto, mentre nel 2010 l’attività viene trasferita in una sede più grande con un importante ampliamento: caffetteria, cioccolateria, gelateria, sala da tè e catering per ogni tipo di evento.

La pasticceria per Gianluca Molineris è rigorosamente mignon e in 35 tipologie diverse. Le specialità che ci hanno conquistato sono state la Gianduietta®, una interpretazione rivisitata della torta di nocciole piemontese: un soffice pan di spagna con farina di nocciole piemontesi e mandorle, farcito di crema al gianduia; i Santagostini, nati nel 2012 dalla volontà di creare un dolce legato al territorio, ovvero delicate cialde croccanti alle mandorle caramellate e ricoperte di cioccolato extrafondente, confezionate in eleganti scatole che raffigurano l’omonima piazza. Infine i Tuffi (sono da andare giù di testa) che sono pasticcini freschi o monoporzioni, proposti chiari e scuri; hanno una base di croccante e cioccolato al latte con una mousse di cioccolato bianco per i chiari e di cioccolato extrafondente per gli scuri. Il cioccolato, del resto, è il fiore all’occhiello di Molineris, proposto in tante varietà di cioccolatini insieme alle splendide torte da cerimonia.

Di recente Gianluca e Federica stanno sviluppando anche un settore di dolci salutistici. Ma tutto quello che vi abbiamo raccontato dice ancora poco della passione, dell’originalità, della bravura di questo maestro pasticciere che farà storia, ne siamo certi. Lo scorso anno venne anche a Golosaria, con i Maestri del Gusto della Camera di Commercio di Torino; quest’anno lo vorremmo ancora con noi, proprio per l’assonanza coi temi salutistici e la possibilità di incontrare tanti bravi professionisti, oltre al pubblico. Il negozio è aperto ogni giorno della settimana dalle 7 alle 20. Se passate nei pressi di Carmagnola (prima della sagra, perché naturalmente alla sagra ci dovrete essere, dal 28 agosto al 6 settembre, anche per conoscere le sue interpretazioni di peperone) non esitate a farci un salto.