I biscotti dedicati a San Giorgio da una ricetta del pasticciere Daniele Torresani dei Dolci Namura

Ingredienti

  • g. 40 gulamerah de bali (zucchero ricavato dai fiori del cocco)
  • g. 50 zucchero di canna integrale
  • g. 90 burro bio
  • g. 2 tuorli d’uovo bio
  • g. 30 latte intero bio
  • g. 100 farina di farro monococco Molino Quaglia
  • g. 100 farina di mais fumetto Molino Quaglia
  • g. 6 lievito (cremor tartaro + bicarbonato di sodio)
  • pizzico di sale
  • ½ bacca di vaniglia

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

dolce

ESECUZIONE

Facile

PREPARAZIONE

20 min

COTTURA

12 min

PREPARAZIONE

Con questa preparazione Daniele Torresani dei Dolci Namura propone la variante di un’antica ricetta lombarda il pan de mej di San Giorgio.
In origine erano biscottoni preparati con farina di mais e cosparsi di fiori di sambuco che venivano cucinati in particolare nel giorno di San Giorgio (23 aprile), per suggellare e festeggiare il contratto dei lattai con i mandriani per la fornitura di latte. In quel giorno speciale i lattai offrivano ai loro clienti questi deliziosi biscotti e la panna liquida in cui inzupparli.
La variante di Daniele Torresani propone di mescolare alla farina di mais quella di farro monococco e di impiegare lo zucchero ricavato dai fiori di cocco gulamerah de bali (disponibile nei negozi di prodotti bio)

Preparazione
Prima di tutto tostare la farina di mais su una padella antiaderente (facoltativo) e montare il burro reso in pomata con lo zucchero e il sale. Sciolto lo zucchero, si uniscono nell’impasto in 2 volte le uova, il latte e il resto degli ingredienti. Con una sac à poche si dressano dei dischetti su delle teglie leggermente imburrate, si spolverano con dello zucchero a velo e si fanno cuocere a 210° in forno statico fino a colorazione desiderata se in forno ventilato a 160°C fino a colorazione desiderata (il tempo di cottura indicativo, che può variare però da forno a forno è di circa 12 minuti).