Un sondaggio svela le motivazioni che guidano le scelte dei consumatori

Fra i trend più consolidati dell’ultimo anno vi è indubbiamente una maggiore sensibilità degli italiani verso il consumo di frutta e verdura.

A darne conferma il sondaggio promosso da Unaproa nell’ambito della campagna di informazione “Nutritevi dei Colori della Vita”, che insieme all'Unione Nazionale Consumatori ha chiesto a un campione di italiani di esprimere le proprie preferenze in merito ai 5 colori dell’ortofrutta, scegliendo i prodotti del cuore e spiegando le motivazioni alla base dell'acquisto.

Dall’analisi dei dati, ad emergere sono state da un lato la raggiunta consapevolezza delle proprietà nutrizionali dell’ortofrutta (il 90% ha dichiarato di conoscerle), dall’altro la maggiore (e conseguente) attenzione agli aspetti salutistici dei cibi da portare in tavola.Senza però alcuna valutazione legata al costo: il 69% degli intervistati ha dichiarato infatti di comprare frutta e verdura in base al gusto, il 21% in base al possibile utilizzo in cucina e il 10% per ragioni salutistiche.

Ma quali sono i prodotti ortofrutticoli più amati dai consumatori? Per quanto riguarda il colore rosso, al primo posto si piazzano i pomodori (84%) e l’arancia rossa (30%); mentre per il colore blu-viola a vincere sono le melanzane (61%) e i frutti di bosco (45%). Tra la frutta di colore giallo-arancio vincono le pesche (24%), seguite di poco da arance (21%) e albicocche (18%), mentre tra le verdure emergono le carote (51%). Per il colore verde lo scettro va a kiwi (51%) , lattuga (32%) e zucchine (30%), mentre per il colore bianco l’ortaggio favorito è il finocchio (42%) e tra i frutti vincono le mele (47%) e la frutta in guscio, che con il 28% delle preferenze rappresenta la vera grande novità della classifica.

I risultati di questo sondaggio - spiega il presidente di UNAPROA Antonio Schiavelli - sono un importante indicatore delle scelte d’acquisto degli italiani: è ora che grande distribuzione e produttori ortofrutticoli comincino a ragionare insieme per superare un sistema basato sulla sola logica di prezzo, attribuendo ai prodotti ortofrutticoli quel valore complessivo di qualità, gusto, tipicità e aspetti salutistici così fondamentale per i consumatori”, mentre per il presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, Massimiliano Dona: “I prodotti ortofrutticoli sono un fiore all’occhiello del nostro Paese. (…) Con il rientro dalle vacanze e la fine dell’estate, il rischio di abbandonarsi a comportamenti alimentari scorretti è però dietro l’angolo: vale allora la pena ricordare -conclude Dona- che è importante consumare almeno 5 dosi al giorno di frutta e verdura, privilegiando non solo la quantità ma anche la varietà dei prodotti scelti, così da beneficiare a pieno delle diverse proprietà salutistiche offerte dai ‘5 colori del benessere’ ”. Per saperne di più www.nutritevideicoloridellavita.com