A Nerviano, ambiente elegante e accogliente, e una cucina marinara convincente

Fino al secolo scorso era una stazione di posta, dove le carrozze dei nobili che da Milano lungo la via del Sempione andavano ai laghi, si fermavano per riposare loro e i cavalli. Una sapiente ristrutturazione ha messo a nuovo l’antica struttura ottocentesca, e ne ha fatto hotel confortevole con 16 camere e ristorante (con ingresso autonomo) elegante e accogliente.
Morale, a Nerviano, a due passi dal nuovo polo fieristico di Rho – Pero, vi aspetta l’Antica Locanda Villoresi (SS 33 del Sempione 4 – tel. 0331559450), albergo e tavola che vale la sosta.

Bella e luminosa la sala da pranzo, con il bianco che domina e aggiunge luce, gli arredi moderni, i tavoli ben distanziati e apparecchiati in modo curato, le bottiglie in esposizione che fanno capire che qui c’è cantina interessante. Patron Carmine Albero è ai fornelli con una squadra di giovani volonterosi che lo affianca nel preparare quei piatti di mare che sono il meglio del suo repertorio, anche se le aperture alla terra e al territorio, sono più che apprezzabili, soprattutto per quanto riguarda le specialità della cucina lombarda, risotto allo zafferano (anche con l’ossobuco) e costoletta alla milanese in primis.

Cuore del suo menu, come dicevamo, sono comunque le sue creazioni con pesci, molluschi e crostacei. E allora godendo di un servizio impeccabile, grazie alla regia da fuoriclasse di Giancarlo Dragone, grande professionista e carismatico leader di sala, per iniziare potrete avere piovra arrostita in barbecue con patate e olive taggiasche o frittelle di baccalà con passatina di porri per iniziare. Poi di primo spaghetti di Gragnano alla carbonara di mare o scialatielli con i frutti di mare. Prima di passare al “piatto” del locale, quel fritto misto di mare e verdure che, croccante e leggero come una nuvola, è davvero preparato a regola d’arte. O in alternativa provando il rombo chiodato in crosta di patate o l’astice alla catalana.
Tarte tatin con il gelato o millefoglie a chiudere una sosta che sarà molto piacevole.