L'ultimo nato è un Prosecco di Asolo biologico, il primo ottenuto secondo questo metodo

Aneri guarda al biologico e arricchisce la famiglia dei suoi Prosecco di una nuova referenza, la prima ottenuta secondo il metodo biologico: l'Asolo Prosecco Superiore Docg Leone.
aneri-asolo.jpgAneri n. 7 Leone - Asolo Prosecco Superiore Docg BiologicoQuesto vino nasce dalle colline di Asolo, dove il terreno è per natura predisposto a vini di maggiore struttura. Alte colline, forti escursioni termiche, buona ventilazione e ricchezza minerale, si esprimono al meglio in questo vino dal tenore zuccherino basso ma con una grande struttura. Si presenta secco, con caratteristiche di eleganza e leggerezza che, insieme al delicato profumo, gli donano una gradevole e ottima bevibilità. All’olfatto fa percepire un profumo fresco, fruttato e floreale. Il gusto è morbido ed equilibrato, con acidità presente e ben armonizzata e un retrogusto piacevole e asciutto. Le note agrumate (limone, cedro), quelle fini e delicate di miele e i sentori di mela matura e di fiori bianchi (d’acacia e biancospino) sono indice della stretta relazione tra il prodotto e il luogo di origine delle uve.
Il nome scelto, Leone, è quello del più piccolo dei nipoti di Giancarlo Aneri, che va ad affiancare gli altri spumanti dedicati alle cugine Ludovica, Giorgia e Lucrezia che invece appartengono alla Docg Valdobbiadene. 
aneri-bambini-vigne.jpgAl centro il piccolo Leone. Dietro da sinistra Giorgia, Ludovica e Lucrezia (sulla destra) Ogni singolo Prosecco è contrassegnato da un numero - 1 per Lucrezia, 3 per Giorgia, 5 per Ludovica e 7 per Leone - che a sua volta corrisponde a una determinata azienda agricola. Una politica di tracciabilità completa che ha permesso addirittura ad Aneri di arrivare a dichiarare, per i vini 1, 3 e 5, addirittura i chili ottenuti da ogni singola azienda agricola corrispondenti alle diverse etichette. Un modo per dare ulteriore valore al Prosecco secondo una filosofia iniziata proprio con il primo Valdobbiadene Docg prodotto, il Lucrezia, che rappresenta tuttora quello numericamente più importante. 
Questo si ottiene dalle uve coltivate nell'azienda agricola Eden di Susegana, di circa 50 ettari di cui 17 a vigneto, collocati su un terreno in buona parte costituito da argille recenti adagiate su marne di origine glaciale. Le rigogliose viti di prosecco ne ricoprono le esposizioni a sud, mentre la restante parte è costituita da pascoli e da boschi centenari di querce. Il vino che si ottiene per il grande equilibrio di corpo e aroma, si presta molto bene alla rifermentazione in grandi recipienti. Si ottiene così uno spumante raffinato, dalla spuma sottile e persistente, e dal colore paglierino. L’elegante bouquet floreale ricorda l’acacia ed i fiori campestri. Il gusto è armonico, asciutto e giustamente sapido. La modesta pressione, la giusta alcolicità, lo rendono adatto come aperitivo oppure a tutto pasto, specialmente accostato a ricette dal gusto delicato o a base di pesce.

Per info
www.aneri.it

aneri-asolo_lucrezia.jpg
Aneri n. 1 Lucrezia - Valdobbiadene Prosecco Superiore Millesimato e Aneri n. 7 Leone - Asolo Prosecco Superiore Biologico In copertina -  Foto di famiglia: Giancarlo e Leda Aneri accompagnati dai figli Stella, con il piccolo Leone, e Alessandro Aneri accompagnato dalla moglie Chiara (all’estrema sinistra) e le tre figlie (Lucrezia, Ludovica e Giorgia)