Il pensiero della sera d'autore: Franco Fasano suona al pianoforte Mi Manchi

È la festa dei papà (e mi manchi...), i figli sono lontani e non ci si può incontrare (emmimanchi...), ci è stata tolta la fisicità (mi maaanchi...). Mi manchi è una delle canzoni più struggenti del repertorio italiano che dice, esistenzialmente, dell’assenza di qualcosa: di un amore, di un sentirsi amati e di un voler amare; di Dio.

L’autore di questa canzone, Franco Fasano, è un amico molto caro, che conobbi a Rocchetta Tanaro quattro anni fa quando per due sere, con un novero di artisti mai visti insieme, commemorammo un comune amico, Bruni Lauzi, scomparso solo 10 anni prima. Dalla sua casa a Roma, Franco, ci manda questo regalo straordinario, che è molto di più di un pensiero della sera. È un gesto di amicizia per me davvero commovente. Ascoltiamolo.