Piacevole sosta alle porte di Alessandria

È sempre affascinante trovarsi in mezzo alla campagna, con la luna in cielo in una serata di febbraio. La nostra sosta è dunque all’Osteria delle Zucche Vuote a Quargnento, non lontano da Alessandria. Una bella casa, con un’osteria moderna, accogliente, calda, in un ambiente reso luminoso dalle vetrate ampie che danno sul giardino.
quargnento-zucche_vuote-sala.jpgLa conduce un gruppo di giovani: Battista Degani in sala, Roberta Bertocco in cucina, con un'altra cuoca Giulia Crucitti e Dario Pisapia. Insieme hanno avuto esperienze al Porcavacca di Alessandria, poi Giulia è andata addirittura all’Argai di Monforte d’Alba, ma è tornata in questo localino da scoprire, che fa un salto in avanti rispetto al giudizio in guida, che già diceva della buona soddisfazione.
Ci si siede a uno dei tavolini con intorno tante zucche colorate (e vuote) e vi portaranno un amuse bouche gradevole, ma soprattutto i grissini e il pane fatto in casa (davvero buono), mentre sfoglierete la carta dei vini che ha poche ma indovinate etichette. Offrono un menu degustazione a 35 euro, con 5 portate, ma se scegliete alla carta non spenderete molto di più.
quargnento-zucche_vuote-grissini.jpgFra gli antipasti, al netto del battuto di manzo e della lingua, ci incuriosisce il baccalà in oliocottura su salsa alla pizzaiola e crostino all’origano.
quargnento-zucche_vuote-baccala.jpgMa è da prendere in considerazione anche il carciofo d’Albenga fritto con crema di topinambur, grana in crema e in cialda, spuma dolce alle nocciole e sorbetto al carciofo. Un piatto che punta alla cucina creativa, come altri. Gli spaghetti alla chitarra, per esempio, qui li fanno con l’aglio nero, i calamaretti spillo e la mollica di pane croccante; hanno i classici agnolotti, il risotto, ma soprattutto quegli gnocchetti di rapa rossa con salsiccia di vitello, timo e fonduta che saranno davvero ghiotti, morbidi e ben presentati.
quargnento-zucche_vuote-secondo.jpgTra i secondi ecco la felice creatività delle triglie ripiene di carciofi su crema di provola, ma anche il filetto di maiale al Porto su passatina di patate affumicate a cipollotto di Tropea non era niente male: morbidissimo e gustoso. In alternativa la tagliata di manzo e un invitante degustazione di formaggi.
quargnento-zucche_vuote-triglie.jpgquargnento-zucche_vuote-filetto-maiale.jpgFra i dessert il cilindro al cacao con spuma di tabacco e sorbetto al caffè: un dolce di eccellente pasticceria, raffinato. Fanno anche il gelato (due gusti), mentre gli altri due dolci, la nocciola e limone e il dolce denominato riso e latte saranno semplici e ancora in cerca di una loro amalgama.
quargnento-zucche_vuote-dolce.jpgquargnento-zucche_vuote-dolce2.jpgIl servizio sarà gentile (portano un sorbetto e la piccola pasticceria alla fine) mentre i prezzi sono un invito ad andare. Diventeranno famosi.


Osteria Delle Zucche Vuote

Str. Vallerina, 21
Quargnento (AL)
tel. 3891623562 - 0131219205