Su ilGusto Paolo Massobrio degusta i vini prodotti a San Giminiano dalla famiglia Comotti della cantina Il Palagione

Questa settimana Paolo Massobrio è in Toscana a incontrare Giorgio Comotti, imprenditore del Milanese, trasferitosi con tutta la famiglia in un antico podere tra San Gimignano a Volterra. Dopo aver acquisito nel 1995 un antico casale in Toscana, la scelta di fare vino è stata la naturale conseguenza.

Oggi dai 20 ettari vitati emergono le sue declinazioni della Vernaccia di San Gimignano. Con la Vernaccia di San Gimignano “Hydra” 2020 ha fatto centro. Dice Massobrio: "al naso esprime intensa la sua nota di ananas e frutta esotica con un’anima verde. In bocca il vino scende rotondo per poi esprimersi in maniera vellutata, setosa, con una pregnanza di freschezza".

Tra gli altri assaggi la Vernaccia “Lyra” 2018, un vino versatile, che si esprime nella lenta maturazione nel tempo; la versione Riserva “Ori” del 2019 per un sorso pieno, placido, dove si percepiscono sul finale l’acidità e i tannini.

Fra i vini rossi, due Chianti Colli Senesi: il “Caelum” 2019 e il Riserva “Draco” 2017 dal sorso morbido, ma con i tannini ancora scalpitanti. Massobrio ricorda anche un vino rosato fresco, il San Gimignano Rosato “Sunrosè” e il Toscana Rosso “Antajr” 2016, da vinificazioni separate di uve biologiche di sangiovese, merlot e cabernet sauvignon, molto equilibrato in bocca. Infine il San Gimignano Merlot “Ares” 2015, dal sorso pieno, fresco, filigranoso, ampio.

Il Palagione

San Gimignano (Si)
loc. Palagione
tel. 0577 953134

Per leggere la descrizione completa clicca qui