Nella rubrica In Cantina questa settimana i vini di Bruno Giacometto di Caluso (To)

Nell'inserto tuttigusti de La Stampa nella nuova versione digitale, fruibile dal web, trovate anche la rubrica In cantina di Paolo Massobrio. Eccone un estratto.

Nella cantina di Bruno Giacometto a Caluso, l'enologo Giampiero Gerbi declina in tante versioni interessanti l'uva erbaluce: dal Metodo Classico Brut alla versione Pas Dosè, che esordirà quest'anno.
Massobrio è stato sorpreso dall' "Autocton": il 2017 «manifestava una freschezza avvolgente che invitava alla beva; al naso sentori di crosta di pane accompagnati da salvia e fiori di acacia» mentre il 2016 «ci parla di miele, di spezie dolci e frutta matura, su uno sfondo minerale ben evidente».

L'apoteosi si raggiunge con il Caluso Passito 2008, color ambra cristallino, un vino lungo, armonico che, pur essendo un passito, rimane fresco e sapido.

L'ultimo vino ricordato da Massobrio è il Canavese Nebbiolo 2012, un vino di corpo, giustamente tannico.

Bruno Giacometto
Caluso (To)
via Armando Diaz, 69
tel. 3486522427