Un locale divertente, vera novità della città

A volte ritornano, ed è bene che sia così. Stiamo parlando di Fabio Barbaglini, lo chef eclettico che scoprimmo proprio noi a Trecate, oltre vent’anni fa e che ora è approdato a Firenze, nella gestione di una teoria di locali. È imminente la riapertura del Caffè Paszkowzki e della pasticceria Giacosa oltreché Gilli. Tutte realtà storiche di Firenze. Chi invece sta facendo storia è questo La Ménagère che non solo è sulla bocca di tutti, ma è un locale multifunzionale sempre pieno di gente, soprattutto giovani. Un locale divertente, con spazi lounge dentro e fuori, mentre sotto c’è una sala di festa con musica dal vivo. Non passa inosservata l’offerta di fiori, che trionfano un po’ ovunque, e il tavolone condiviso dove anch’io ho mangiato senza sentirmi solo.
menagere-esterno.jpgmenagere-fiori.jpgIl servizio è molto efficiente e svelto, la cucina è eccellente e la scelta dei vini, anche a bicchiere è all’altezza di un locale di successo come questo. Nel menu si presentano i professionisti dell’Associazione Charming Italia Chef (CHIC) che ricercano tradizione ma anche sostenibilità.
menagere-cucina.jpgEd ecco allora, l’apertura con un loro piatto simbolo davvero eccellente: ortaggi e radici in brodetto di funghi, castagne, salsa cren e datteri.
menagere-antipasto.jpgPropongono tre menu degustazione: Chartreuse (3 piatti a 42 euro); Acquamarina (4 piatti a 65 euro); Argilla (4 piatti a 55 euro).
Alla carta vorresti prendere tutto: foie gras in polvere pan brioche croccante ai pistacchi in salsa d’uva e rabarbaro; salmone marinato con avocato kumquat e radici oppure la curiosa crème brulée ai funghi caramellata al sesamo con insalatina, noci e dragoncello.
menagere-antipasto2.jpgFra i primi ottimi i maccheroncini con fagioli neri, verdure fresche e croccanti scaglie di Quartirolo e chicharron, in alternativa a ravioli di baccalà in zuppetta thai di pesce e bottoni di zucca in salsa leggera di mandorle.

Fra i secondi era perfetta la coscia di coniglio alla diavola con salsa di camembert e finferli, così come il tonno con zucca, fichi d’india e uvetta, riduzione di soia. Accanto a totanetti, moscardini e cozze con melanzana al forno e brodetto di miso al tè oppure la quaglia confit e panella fritta, sedano rapa e salsa tzatziki.
menagere-coscia_coniglio.jpgSi chiude con i dolci: la dama Bianca e le pere con crema soffice di fava tonka e mascarpone. Un gustosissima esperienza.
menagere-dolce2.jpg


La Ménagère  

via de' Ginori, 8/R

Firenze
tel. 055 0750600
www.lamenagere.it