Oggi su La Stampa Paolo Massobrio presenta i vini della cantina di Alvio Pestarino, scomparso la scorsa settimana

Oggi su La Stampa Paolo Massobrio dedica un ricordo ad Alvio Pestarino, che se ne è andato la scorsa settimana, rievocando l'ultimo assaggio fatto del suo vino passito chiamato "Passione", con queste parole: «Alla vista ha color ambra di consistenza densa, al naso è un trionfo di frutta esotica, datteri, mentre in bocca è dolce, caldo, e lascia il buon sapore del mandarino. Spettacolo». Tra gli altri vini di Pestarino ecco l'elegante Gavi “Girossa”, il Derthona “Thimos” per un sorso pieno e fine e il “1919”, un Ovada Docg da uve dolcetto, che è «un’invasione di frutta intensa, note minerali accentuate che avverti al fondo della sua rotondità, con la succulenza dei piccoli frutti».
Quindi il Monferrato Rosso “Berc” da uve pinot nero affinate in botte e la Barbera del Monferrato superiore “Aurora”, mentre si attendono i nuovi vini realizzati dai figli di Alvio: Andrea e Giulia.

Alvio Pestarino

Capriata d'Orba (Al)
loc. Barcanello, 7
tel. 3883004911