Nel cuore della Chinatown milanese, un’enoteca wine bar con cantina da applausi e proposta di cucina a tutta gola

Nel cuore della Chinatown milanese. Nel fiorire incontrollato di nuove insegne, che in città vede nascere come funghi, bar, pizzerie, trattorie e ristoranti. In un panorama dove orientarsi è sempre più difficile, e in cui, l’avere strumenti come la nostra Guida GattiMassobrio alla migliore ristorazione italiana, e questo sito www.golosario.it, mai come ora è prezioso, per evitare di ritrovarsi con mal di stomaco, portafogli alleggerito e, soprattutto, dose abbondante di cattivo umore per aver provato l’ennesimo, inutile, nuovo locale, aperto per chissà quale ragione, certo non per far felice la clientela golosa.

Una bella new entry, scoperta grazie alla segnalazione della giornalista Roberta Schira, è l’enoteca e wine bar Sotto Sotto (via Alfredo Albertini ang. via Paolo Sarpi – tel. 0291767160), locale aperto da poche settimane, ma che già si segnala come punto di riferimento di qualità dei dintorni, visto che, giocando con l’insegna, si può dire che sotto sotto…c’è sostanza!

Moderno e raccolto l’ambiente, con pochi tavoli, ma a giusta distanza, distribuiti tra piano terra e piccolo soppalco, in attesa di avere, speriamo presto, qualche tavolo sulla bella piazzetta dall’atmosfera “parigina” antistante il locale. Sugli scaffali, e nella cantina refrigerata, bottiglie per tutti i gusti e per tutte le tasche, con spettacolare selezione di champagne con la possibilità di scegliere tra oltre 150 etichette, ma anche accurata scelta di bianchi e rossi, di tutta Italia, con il Piemonte che fa la parte del leone.

Come abbiamo detto, è enoteca, e quindi, qui, si possono fare acquisti. Ma è anche wine bar, con proposta di cucina di valore, visto che gli artefici di questa nuova avventura, Marco Mazzilli (titolare con la socia Morena Cannone, unica a non essere “sul campo”) e Angelo Pavone (chef), qui mettono in campo la loro professionalità e passione.

A pranzo proposta lunch con antipasto e primo o secondo a 19 euro. Alla carta, tartare di manzo con mayo wasabi, risotto radicchio Pannerone e vino rosso, pappardella all’uovo Verrigni Burro di Normandia e salvia di Gerusalemme, la "Nostra" Cotoletta alla Milanese con patate al forno o salmone alla griglia. Chiuderete con tarte tatin e tiramisù.

Una bella novità.