A Roma, nel cuore del quartiere Pigneto, un locale "segreto" dove ogni drink rappresenta un vero e proprio esercizio di stile

Prendete una forneria (la Premiata Panineria n.d.r) nel cuore del quartiere Pigneto di Roma, aggiungete un citofono e una porta a tenuta stagna che indica lo “scarico merci”. Suonate senza esitazione e preparatevi a varcare l'enigmatico passaggio che vi farà entrare in un luogo segreto, di cui difficilmente vi dimenticherete.

 

In un attimo sarete da Spirito (via Fanfulla da Lodi, 53 – tel. 327.2983900), un club esclusivo che strizza l'occhio ai moderni speakeasy ispirati agli anni del proibizionismo, con arredi ricercati, luci soffuse e un bancone “da gioco” che è un invito a osare, specialmente con la scelta dei drink concepita per veri amanti del buon bere, là dove sorseggiare un cocktail diventa prima di tutto un'esperienza da vivere senza fretta, come confermato dall'incipit del menu che recita: “Per fare un buon cocktail ci vuole tempo”.

Gli indecisi cronici dovranno farsi consigliare, mentre gli altri avranno modo di scegliere tra un'infinita varietà di cocktails sofisticati, che incuriosiscono già dal nome: Prima di Cynar (London Dry Gin Tanqueray, Cynar, succo di lime, zucchero agli agrumi della casa, lamponi e soda) La Vie En Rose (London Dry Gin Tanqueray, succo di limone e pompelmo rosa, sciroppo di rosa e lychee, velluto di St.Germain e Franciacorta) – un paradiso! - Ok Il Pretzel è Giusto (Vodka Smirnoff Red, zenzero fresco, cetriolo, zucchero, lime e birra pils). Quindi il Salty Chihuahua (Tequila Don Julio Blanco, Bitter Campari, succo di pomplemo rosa, succo di lime, zucchero, sale e pimentòn), Rabarbacadabra (Kentuchy Straight Bourbon Maker's Mark, Rabarbaro Zucca, zucchero di palma, succo di limone, albume e foglie di kafir), Casasha Grey (Cachaca Leblon, Cognac Curvoisier V.S, pimento di Spirito, Mastiha Roots, anice stellato, salvia, more e limone) e C'era una Vodka (...il Bartender...), un drink carbonato con Vodka Smirnoff Red, Aperol, Vermouth Martini Ambrato, Fernet Branca, Bitter al pompelmo e cedrata Tassoni. Solo per citarne alcuni.

I più curiosi potranno sperimentare anche i Poptails, ovvero cocktails speciali abbinati a una selezione di pop corn gourmet di Fol, nome noto al nostro Golosario, ma lunga è anche la lista dei gin e dei distillati, chiusa da un'invidiabile carta dei vini che percorre l'asse Italia-Francia con proposte davvero interessanti. Chi ha fame potrà sondare l' offerta gourmet della vicina panineria testando uno (o più) dei suoi panini, ma troverà anche Fish&Chips, appetizers come le sfoglie di patate bio con cacio e pepe e le polpette di baccalà superior mantecato (mitiche), insalate e portate di un certo "spessore” a base di pollo, manzo oppure vegetariane, realizzate con materie prime di qualità e prodotti a filiera cortissima.

Un locale assolutamente da scoprire, avendo cura di prenotare con un poco di anticipo e con qualche regola semplice da memorizzare: centellinare l'uso degli smartphones, sfoderare il repertorio delle buone maniere ed evitare drink se ne avete provati provati già troppi. Un rischio che data l'offerta sicuramente correrete.

Cheers!