Carne italiana a filiera corta e i vini top dei Colli Euganei e non solo in un ambiente rustico-elegante

Che le Ciberie lanciate a Golosaria Milano siano una realtà è sotto gli occhi di tutti, ma noi in questa sosta storica del Golosario ci abbiamo lasciato il cuore. Siamo dal Becaroste, al secolo Andrea Tolin, che ha ampliato la sua macelleria di Lozzo Atestino (Pd) (via Chiesa - tel. 0429 94144) per farne un luogo di merende e di cucina. Ovviamente di carne.

Ma ciò che colpisce appena entrati è la selezione di vini che davvero non ti aspetteresti. C’è il top del top dei Colli Euganei, ma ci sono anche bottiglie di Maga Lino, di Calabretta o di Emidio Pepe. Insomma il meglio che possiate immaginare, se siete degli enofili attenti.

Al piano di sopra un grande spazio rettangolare accoglie i tavoli. L’arredamento è rurale-elegante, ma di un locale che potresti trovare in Provenza, dove ogni cosa è pensata, ordinata. Ora, anche i fornitori sono nomi conosciuti del Golosario: i salumi di Bazza, quelli di Branchi, la pasta di Rustichella d’Abruzzo, i grissini di Patti di Ponderano. Ma se ci date retta, fra gli antipasti, non rinunciate al tris di carne cruda (battuta, carpaccio, tartare) e men che meno al glorioso FritTolin (animella, cervella, trippa fritta). Radioso quest’ultimo, da solo vale il viaggio. Hanno appena due soluzioni di primi: pasticcio alla carne e pasta fresca con ragù bianco battuto al coltello. Ma sarà coi secondi che si farà festa: la fiorentina di Sorana, la braciola orecchio di elefante impanata (fragrante), il mac Tolin: hamburgher di manzo con pane di lievito madre, fino al fegato di vitello alla veneziana e naturalmente alla grigliata.

Per 4 euro però non rinunciate ai dolci di Lara: il tiramisù con savoiardo sardo e il panna ghiaccio, dolce tipico della zona di Este con panna fresca montata e ghiacciata e cioccolato fondente, e al caffè in Moka, che è quello, nientemeno, di Gianni Frasi di Verona, che potrebbe scrivere lui una guida coi locali ai quali concede i suoi pepi e i suoi caffè.

Se poi la bottega è aperta, sappiate che qui hanno una carne di razza Limousine incrociata con la razza Sarda, che è la fine del mondo. Questa è già la sosta dell’anno. Fantastica Ciberia! Bravi, riferito a Francesco e Camilla, figli di Lara e Andrea Tolin, che con entusiasmo collaborano a questa avventura che già ha fatto centro.