I dieci "irrinunciabili" prodotti di Fabio Molinari

Abbiamo chiesto alla redazione de IlGolosario di elencarci i dieci “irrinunciabili” che vorremmo avere in dispensa in questi giorni di isolamento forzato. La nostra riedizione in chiave gastronomica del “chi porteresti su un’isola deserta”.

Ecco i primi dieci (in ordine di pensiero, non d’importanza) selezionati da Fabio Molinari

Grana Padano Prati Stabili Latteria di San Pietro 
Dal fieno al latte al formaggio: una semplice equazione per un prodotto d'eccellenza. Va bene per ogni uso: uno spuntino a metà mattina, un pranzo leggero. Avete bambini? Ecco la spolverata di Grana Padano sulla pasta. Il nonno? Pure a lui nella minestra. Insomma, ogni occasione è buona. 
Gorgonzola Dolce Cremoso della Latteria di Cameri 
Perché la Gorgonzola resta il comfort food per eccellenza. Se fa freddo la metti sulla polenta, se c’è caldo, si spalma sul sedano. O semplicemente si succhia direttamente con le dita come un vasetto di Nutella.
Prosciutto crudo Antico Nero Gran Tanara
Fa il paio, tra i comford food che non ti abbandonano mai, con la Gorgonzola. Questo poi è stagionato quasi tre anni. Pensate abbia paura di una quarantena?
Caviale Golden Adamas
Caviale in una lista da quarantena? Certo, mettete che nel frattempo arrivi la fine del mondo, non vorreste chiudere in bellezza con un cucchiaino di caviale?
Pane di Rogliano del Panificio di Cuti 
E qui la mettiamo sulla sicurezza, anche per i più ansiosi. Il pane è da sempre il cibo di base. Potete optare per quello a lunga conservazione industriale. Oppure quello fresco capace però di durare nel tempo come il pane di Cuti che può resistere più a lungo di quanto possiate anche solo immaginare.
Formaggio di Fossa di Sogliano al Rubicone di Fossa Pellegrini 
Facciamo il nome di una referenza che per tanti la quarantena ha reso attuale: Prigioniero Innamorato che racconta proprio una storia di amore e isolamento. Attenzione però alle controindicazione dello stare in isolamento con qualcuno troppo a lungo, come ci suggerisce un altro loro formaggio: L’Ammazzasuocere.
Crema spalmabile di nocciole F.lli Durando 
Insomma, tutti sono concordi sul fatto che la frutta sia fondamentale per prevenire i malanni di stagione. Nocciola (tanta, però) e cioccolato non valgono come frutta?
Gulasch di manzo Karl Bernardi 
Lo scatolame è importante, in ogni emergenza. E' assodato fin dai tempi della razione K. E allora che scatolame sia. (PS: ora c’è anche la selvaggina. Chi ha detto un “semplice barattolo”? )
Birra Dafne Nuovobirrificio Nicese
Quando si è in difficoltà, ci si affida ai sapori di casa, che ti ricordano i momenti migliori, come la bagna cauda che ti preparava la nonna, da abbinare rigorosamente al cardo gobbo. Siamo fuori stagione? Per fortuna c’è chi con il cardo ci ha fatto la birra.
Tortellini Pastificio Gratifico 
La pasta. Scusate, ma da bravi italiani, non si può dimenticare la pasta. Memore di un clamoroso assaggio e degli anni universitari a Bologna, i tortellini Gratifico (ma anche le altre paste ripiene non scherzano) sono una garanzia.

E il vino? Sceglierne uno soltanto sarebbe stato chiedere troppo. Magari, prossimamente, lanceremo anche la sfida sui vini per rendere indimenticabile la quarantena.