A pochi chilometri da Verona il Golosario fatto locale, un luogo dove vivere una serata memorabile!

Volete fare un'esperienza di gusto, calore, selezione alta? Insomma l'eccellenza italiana di cui noi siamo orgogliosi è qui, in questo raccolto paese vicino a Verona. Alle 4 Ciacole si prova il gusto e il piacere della compagnia che vogliamo sia conosciuta da tutto il mondo, più che mai ora che l'Expo è ormai alle porte! E senza esitazioni segnaliamo questo come un posto della nostra filosofia!

Via allora alla Locanda Le 4 Ciacole (piazza Vittorio Emanuele,10 - tel. 04426851115) di Roverchiara (Vr). Lasciata Verona, una volta in campagna, viaggiate tra i campi lavorati, sfilando tra le edicole con le immagini della Madonna che ritmano il lavoro quotidiano. Nel cuore del paese, la piazza, la chiesa, con la campana e i suoi rintocchi, che vi dicono che siete arrivati. Proprio lì, di fronte, questo "Golosario" fatto locale, con tavoli all'aperto nel cortile, sempre occupato anche quando fa freddo (per fumare, magari).

Appena entrati davanti a voi un colpo d'occhio da favola. Decine di salumi e formaggi di qualità senza eguali, selezionati con passione smisurata dal patron Tiziano, per anni titolare di una boutique del gusto formidabile. Ci son tutti, ma proprio tutti, i migliori prodotti della nostra predilezione, dal prosciutto di nero dei Nebrodi di Santagostino, a quello del Casentino di Fracassi, fino ai salumi e alla carne di Silvio Brarda. E la medesima cosa è per i formaggi.

Una volta accomodati in una delle tante salette calde, dall'atmosfera accogliente, con mattoni e legno, ci raggiungerà il figlio Marco, che dal papà ha preso l'amore per le cose buone, e che ha messo insieme assaggio dopo assaggio, competente e appassionato, una cantina da urlo. Decisi i piatti che vi preparerà il talentuoso chef Rudy, accompagnandoli con il meglio del bere italiano e del resto del mondo, via con una teoria di salumi buoni come non li avrete mangiati mai. Poi ravioli con germano reale radicchio di Verona Igp e Tonda gentile trilobata delle Langhe o un'emozionante crema di fagioli di Rotale con porcini dell'Aspromonte essiccati e pancetta tostata. Imperdibili gli gnocchi con le patate di Colfiorito con crema di gorgonzola pistacchio di Bronte e gelatina al Recioto, bigoli al torchio con alici di Menaica. Di secondo un sottofiletto di vitellino da latte e crocchette di patate al rosmarino, oppure l'anatra muta cotta alla brace con mostarda di prugne, lombata di agnello con strudel di cipolle, prima di un piatto di formaggi con decine di tipologie di bontà inenarrabile. Un gelato al pistacchio di Bronte commovente e un grande distillato saranno l'arrivederci di una sosta emozionante!