Da conoscere lunedì 17 giugno all’Hotel Melià di Milano in occasione di Golosaria Wine & Food dedicato alla Calabria

In attesa dell’evento Golosaria Wine & Food dedicato alla Calabria, che si svolgerà all’hotel Melià di Milano, continuiamo il nostro viaggio alla scoperta di questa regione straordinaria, con una storia millenaria che si riflette nella sua architettura, nei suoi borghi pittoreschi e nelle sue città d'arte. Dai resti della Magna Grecia ai castelli normanni, dai borghi arroccati alle città costiere, la Calabria offre un viaggio affascinante tra storia, cultura e tradizioni.

Oggi in particolare ci concentriamo sulla città di Cosenza, capoluogo della Calabria, che sorge in un territorio ricco di storia, cultura e paesaggi mozzafiato. Il suo centro storico, arroccato su un colle che domina la confluenza dei fiumi Crati e Busento, è un vero e proprio scrigno di tesori architettonici. Tra i vicoli pittoreschi e le piazze animate, si snodano palazzi nobiliari, chiese antiche e monumenti medievali che raccontano la storia millenaria della città. Dalla svettante Torre Alfieri, simbolo di Cosenza, si gode un panorama eccezionale sulla città e sul suo territorio. Lo sguardo spazia dalle verdi colline ricoperte di vigneti e uliveti, alla pianura che si apre verso il mare, fino alla costa tirrenica. Cosenza è infatti la base ideale per esplorare le bellezze naturali della Calabria, dal Parco Nazionale della Sila alle spiagge incontaminate della Riviera dei Cedri.
cosenza.jpgMa Cosenza non è solo storia e natura. È anche una città viva e vivace, con una ricca offerta culturale e un'atmosfera accogliente. I musei, i teatri e le gallerie d'arte propongono un calendario di eventi sempre ricco e interessante. Le sagre e le feste popolari, come la Festa della Madonna del Pilerio, patrona della città, animano le strade con musica, colori e sapori tipici.
E per gli amanti del buon cibo, Cosenza offre una gastronomia variegata e di alta qualità, che esalta i prodotti freschi e genuini del territorio. Tra i prodotti d'eccellenza della zona, un posto d'onore spetta al vino Doc Terre di Cosenza. Situata nella provincia di Cosenza, è la denominazione più ampia della Calabria e comprende diverse tipologie di vino, tra cui rossi, rosati, bianchi e novelli. Il rosso viene prodotto a partire dal vitigno autoctono calabrese magliocco (presente secondo il disciplinare per almeno il 60%), mentre per il rosato, oltre al magliocco vengono utilizzati anche il greco nero, il gaglioppo, l’aglianico e il calabrese. Infine i bianchi, realizzati con uve greco bianco e mantonico.

Tra le bellezze inestimabili della Calabria, un posto d'onore spetta alle sue rinomate cantine, oasi di gusto e tradizione che aprono le loro porte agli enoappassionati per un'esperienza sensoriale indimenticabile. Dalle degustazioni guidate nelle sale dedicate, come quelle di Antiche Vigne Gianfranco Pironti, Cantine Viola, Magna Graecia, Spiriti Ebbri, Tenuta Celimarro, Tenuta Terre Nobili e Vini Rocca Brettia, Fattorie Igreco e Giraldi&Giraldi, alla scoperta dei segreti della produzione tra le vasche di vinificazione e gli affascinanti invecchiamenti in cantina, come nel caso di Caputo Marco Cantine Elisium e del suo elegante showroom, ogni cantina calabrese offre un'esperienza enogastronomica unica e personalizzabile.

Per gli amanti del connubio perfetto tra vino e cibo, Tenute Ferrocinto propone tre esclusive proposte di degustazione abbinate a prodotti tipici locali, mentre La Matina invita a un'immersione totale nella cultura e nei sapori calabresi, con la possibilità di visitare l'azienda agricola, degustare i prodotti bio e godersi un soggiorno suggestivo nell'abbazia.
Uva-vino-Greco-di-Bianco.jpgOltre al piacere della degustazione, molte cantine calabresi offrono la possibilità di vivere un soggiorno indimenticabile tra i vigneti. Tenute Pacelli propone due eleganti appartamenti in una casa coloniale ristrutturata, con degustazione di prodotti biologici a km 0 e piatti preparati in loco; La Peschiera accoglie i suoi ospiti nel b&b ricavato da un'antica struttura rurale, Serragiumenta propone un soggiorno esclusivo in suite all'interno di un castello, in camere immerse nell'agriturismo o in suggestive tende glamping tra i filari, mentre Serracavallo dispone di una foresteria con 5 camere, realizzate nei vecchi opifici ristrutturati e dotate di tutti i comfort.
serracavallo.jpgLa cantina SerracavalloLe cantine calabresi non sono solo luoghi di produzione e degustazione, ma anche veri e propri portatori di cultura e tradizione. Visitandole, si ha l'opportunità di conoscere il territorio, le sue bellezze paesaggistiche e i suoi prodotti tipici. Stamati, ad esempio, abbina la degustazione a un'esperienza gastronomica nella Piccola Bottega del Gusto, con ricette tradizionali e attività come escursioni in vigna, show cooking e gite in van alla scoperta dell'Arberia e della Magna Grecia.

Concludiamo il nostro esclusivo tour alla scoperta della Calabria del vino con le ultime due denominazioni regionali. Savuto: situata sulla costa tirrenica, in provincia di Cosenza, è una piccola denominazione nota per la produzione di vini bianchi ottenuti da greco bianco e malvasia bianca, caratterizzati da aromi intensi e freschezza.
Tra i produttori più rinomati di questa Doc troviamo Colacino Wines e Antiche Vigne Gianfranco Pironti, che accoglono visitatori e appassionati in visite della cantina e degli stabilimenti produttivi, arricchite da una degustazione finale dei vini prodotti.

Infine la Doc Lamezia: situata nella provincia di Catanzaro, comprende una vasta area collinare e produce vini rossi, rosati e bianchi. Il magliocco canino è il vitigno principale per i vini rossi, mentre il greco bianco e il mantonico bianco sono utilizzati per i vini bianchi.
Tra i produttori di questo vino vi segnaliamo la cantina Statti, che organizza una vasta teoria di attività, come passeggiate tra i secolari alberi di ulivo, la visita delle cantine di fermentazione e della splendida barricaia sotterranea, la visita al frantoio dove nasce il loro olio evo. Infine la degustazione di una selezione dei loro vini e dell’olio, accompagnati da alcuni prodotti tipici. Il tour e le degustazioni sono seguiti da personale esperto e sommelier qualificati (in italiano o inglese) dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 17.30.

A questo punto non perdete l’occasione di conoscerle lunedì 17 giugno all’Hotel Melià di Milano: molte di quelle che abbiamo descritto saranno presenti con il loro stand, altre nell'Enoteca dedicata.

Vi aspettiamo!

ILGOLOSARIO WINE TOUR 2024

DI MASSOBRIO e GATTI

Guida all'enoturismo italiano

ilGolosario 2024

DI PAOLO MASSOBRIO

Guida alle cose buone d'Italia