Autunno vuol dire castagne e ancor di più caldarroste

Come si preparano le caldarroste?
Per ottenere una cottura uniforme, occorre procurarsi castagne più o meno della stessa dimensione e incidere la buccia con un coltellino affilato (oggi in commercio sono reperibili delle pinze appositamente studiate per “castrare” le castagne).

Utilizzate quindi una padella bucherellata ma attenzione: se non avete la possibilità di cucinare su fuoco a legna e utilizzate il fornello a gas, ponete sul fuoco uno spargifiamma in modo da uniformare la fiamma ed evitare di bruciare le castagne lasciando l’interno crudo.

Fate cuocere a fuoco dolce girandole spesso, mentre verso la fine ravvivate la fiamma per abbrustolire meglio la buccia. A cottura ultimata, versate e avvolgete le caldarroste in uno strofinaccio o, meglio ancora, in una coperta di lana per circa mezz’ora prima di consumarle accompagnate da vino rosso.
castagna.jpgIn alternativa potete cuocere le castagne al forno, a 220 °C per circa 25 minuti, scuotendo sovente la teglia.

Ph Pixabay